Italy

La Uefa annulla il procedimento contro Barcellona, Juve e Real

Non ci saranno sanzioni disciplinari nei confronti di Juventus, Barcellona e Real Madrid per il caso Superlega. La Uefa ha annullato il procedimento aperto nei confronti dei tre club ancora legati alla nuova competizione europea presentata al mondo lo scorso aprile.

Ieri sera l’organo di governo del calcio europeo ha rilasciato una dichiarazione molto stringata: «A seguito della sospensione dei procedimenti nei confronti di FC Barcelona, Juventus FC e Real Madrid CF, nella vicenda relativa a una potenziale violazione del quadro normativo Uefa in relazione alla cosiddetta “Super League”, l’Organo di Appello Uefa ha dichiarato nullo il procedimento, come se non fosse mai stato aperto».

Con ogni probabilità la Uefa ha ritenuto opportuno ritirare le sanzioni per non rischiare di invalidare gli accordi già sottoscritti con i nove club fuoriusciti dalla Superlega – sei società inglesi, Inter, Milan, Atletico Madrid – a Champions League in corso.

Pochi giorni fa, inoltre, era arrivato un ultimatum del Tribunale Commerciale di Madrid, che aveva suggerito alla Uefa di chiudere il procedimento, senza sanzioni per i tre club che ancora coinvolti nel progetto Superlega. Aleksander Ceferin, numero uno dell’organo di governo del calcio europeo, con questa decisione pare voler evitare conflitti con il tribunale spagnolo. Già ad aprile, infatti, il tribunale aveva emesso una sentenza in cui ordinava a Fifa e Uefa «di astenersi dall’intraprendere ogni azione che possa pregiudicare l’iniziativa» della Superlega, in nome della concorrenza.

Poi una settimana fa il giudice Manuel Ruiz de Lara ha sostanzialmente lanciato l’ultimatum alla Uefa, chiedendo proprio l’annullamento dei procedimenti: secondo il giudice del tribunale madrileno, la Uefa non avrebbe rispettato le misure cautelari concordate e il presidente Ceferin potrebbe dover rispondere per disobbedienza all’autorità giudiziaria.

La decisione di ritirare le sanzioni contro le squadre non mette però definitivamente fine alla battaglia legale. Il verdetto decisivo sarà quello della Corte di Giustizia europea, che arriverà entro fine anno. Le audizioni inizieranno il 17 ottobre.

Football news:

Rafael Nadal: sostengo Benzema nella lotta per il pallone D'Oro. Ammiro lui e la sua professionalità
Rio Ferdinand: il Manchester United ha problemi di autodeterminazione. La nostra squadra ha perso City 1-6, ma avevamo un'identità
Cruyff, Maradona, i fantasmi D'Italia e il bar della Bundesliga sono nelle strade di Barcellona. Come è bello imbattersi nel calcio nella vita normale
Una prostituta ha derubato un giocatore del PSG nella sua auto, fermato al semaforo
Presidente bavarese su Kimmich: sosteniamo la vaccinazione, ma è facoltativa. Questa è la scelta di tutti
L'ex arbitro Gallagher sul giallo Ronaldo che calcia la palla a inguine Jones: la decisione giusta. Cristiano ha salvato da rimuovere che la palla era lì
Luca Hernandez è fuggito in prigione a causa di un caso di aggressione a sua moglie. Gli è stato assegnato un periodo di prova di 4 anni e una multa di 96 mila euro