Italy

Le Frecce Tricolori omaggiano Codogno e Milano. La pattuglia acrobatica nei prossimi giorni sorvolerà tutta Italia per un #AbbraccioTricolore

Un tour di 5 giorni e 21 città da sorvolare per un #AbbraccioTricolore che segnerà la storia. Simbolicamente si chiuderà con il sorvolo di Roma, il 2 giugno, per la Festa della Repubblica. E’ il programma del giro d’Italia delle Frecce Tricolori, la pattuglia acrobatica dell’Aeronautica militare. Questa mattina, primo giorno del tour, le Frecce hanno sorvolato piazza del Duomo a Milano, ma anche Lodi e Codogno, le due città lombarde epicentro dell’epidemia di Coronavirus.

Nel pomeriggio sorvoleranno il Piemonte, con la città di Torino, prima di dirigersi verso Aosta. “Da oggi le Frecce Tricolori disegneranno ogni giorno la bandiera italiana, sorvolando tutte le regioni” ha scritto il ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, in un tweet aggiungendo: “La nostra bandiera è simbolo di unità. Sarà un grande abbraccio agli italiani che si chiuderà a Roma il 2 giugno per la Festa della Repubblica”.

Il programma prevede i seguenti sorvoli: 26 maggio Genova e Firenze (mattina), Perugia e L’Aquila (pomeriggio); 27 maggio Cagliari (mattina) e Palermo (pomeriggio); 28 maggio Catanzaro e Bari (mattina), Potenza, Napoli e Campobasso (pomeriggio); 29 maggio Loreto e Ancona (mattina), Bologna, Venezia e Trieste (pomeriggio); 2 giugno Roma Altare della Patria (mattina).

Football news:

Gattuso su Napoli: dobbiamo capire la mentalità dei vincitori
Vanguard si è congratulato con Zenith con il titolo: è il momento di abbinare e prendere la Coppa Gagarin
Allenatore Orenburg pro 0:1 con Rubin: moralmente devastato, potrebbe pareggiare
Quique Setjen: Griezmann ha giocato una grande partita, ha ben compreso Messi, ha segnato un gol perfetto. Abbiamo cambiato qualcosa
Il Presidente del Barça sulla partita del Real Madrid: il VAR favorisce sempre una squadra. Mi sento a disagio
Fati ha segnato 9000 ° gol nella storia di Barcellona
Griezmann per la prima volta da febbraio ha segnato nella Liga con il trasferimento di Messi