Italy

Le regole (e le ricette utili da conoscere) per organizzare un picnic perfetto

Con l'arrivo della stagione calda il pranzo al sacco, sdraiati sull'erba, è un appuntamento da non perdere. Ma il picnic non può essere improvvisato. Per questo Madame Figaro, femminile dell'omonimo quotidiano parigino, ha chiesto consiglio a tre esperti (Grégory Glycococalos di "Paris Picnic", Élodie Amieux di "City Pique Nique" e Remy Chambard, chef del ristorante Étangs de Corot) e ha stilato la classifica delle 10 regole da seguire per rendere quest'esperienza indimenticabile. Come primo consiglio non bisogna preoccuparsi troppo del meteo. Tutti - si legge sul magazine - abbiamo in mente l'immagine di un picnic al sole, non lontano da un fienile o da un ruscello. Calore, leggera brezza, niente nuvole all'orizzonte. Tuttavia queste condizioni meteorologiche non sono essenziali per un picnic di successo. Ma si deve far attenzione a prevedere le giuste contromisure per contrastare il freddo o una piccola pioggia, così come il sole (prevedere di portare con sé un cappello, soprattutto per i bambini, e della crema solare, ad esempio, così come, non si sa mai, un prodotto contro gli insetti). E, archiviato (o quasi) l’incubo meteo, ci si può concentrare su tutto il resto, a partire dalle ricette: vediamo quali.

Football news:

Rebrov sul passaggio di Chelstrom da Spartacus All'Arsenal nel 2014 - M: abbiamo poi impressionante: già di mezza età, e poi una volta-e in APL
Igonin sulla vittoria dello Zenit: da Rostov si aspettava di più. Di solito sul loro campo offrono un calcio aggressivo e veloce
Pochettino su Pogba: Non voglio parlare di giocatori stranieri
Erokhin si è dimostrato un vero leader. Balakhnin sulla vittoria dello Zenit su Rostov
Tottenham è Interessato ad Adam Traore. I Wolves vogliono 45 milioni di sterline
Naumov sulla leadership loco: il gioco in fila ti permette di fare a meno anche di Kryhovyaka
Il Milan è vicino alla firma dell'ala Parma Traore di 16 anni per 1 milione di euro