Italy

Leroy Merlin, ok alla licenza commerciale. «Oltre 200 assunzioni tra i padovani»

Resta da siglare la convenzione con il Comune, ma è certo che le ruspe entreranno in funzione in corso Australia a fine anno

PADOVA. Entro la fine dell’anno Leroy Merlin porterà le prime ruspe in corso Australia. La conferenza di servizi decisoria convocata dalla Regione ha approvato il progetto presentato dal colosso francese per un nuovo punto vendita all’ex foro boario, ottenendo informalmente la licenza commerciale, propedeutica poi al rilascio del titolo edilizio per avviare i lavori. Nel frattempo però si dovrà sottoscrivere un accordo di programma con l’amministrazione comunale che prevede l’impegno ad assumere personale padovano, ingaggiare ditte del territorio e sostenere le piccole attività commerciali.

L’ITER BUROCRATICO

Ora la giunta regionale dovrà dare l’ok alla licenza commerciale. Mentre a Palazzo Moroni si dovrà chiudere la convenzione, con una prima approvazione in giunta e una seconda, definitiva, in consiglio comunale. Nel frattempo da Venezia arriverà la risposta definitiva (ma ormai scontata) sull’impatto ambientale che potrebbe avere Leroy Merlin sul territorio, già considerata positiva perché non andrà a consumare suolo, ma a rigenerare l’esistente.

Gli impegni che la multinazionale francese dovrà prendere con il Comune sono: l’assunzione di 207 persone, prioritariamente domiciliate a Padova o comunque nei comuni limitrofi. Di questi 42 dovranno essere lavoratori in mobilità o cassa integrazione. Sulla tipologia contrattuale, all’inizio i lavoratori a tempo indeterminato saranno il 40% per arrivare entro i primi tre anni dall’apertura all’82%, quindi 170 su 207.

Sul fronte dell’indotto economico, la convenzione prevede che Leroy Merlin, nella fase di realizzazione del punto vendita, incarichi 80 aziende fornitrici padovane (e se non presenti come tipologia, della provincia e poi della regione). In più, garantirà che negli scaffali di vendita della parte “garden” saranno presenti i prodotti del florovivaismo locale della “Strada dei Vivai” sempre nell’ottica di valorizzare le attività del territorio. E, per chiudere, Leroy Merlin, oltre a pagare circa 1 milione di euro di oneri di urbanizzazione, verserà al Comune 167 mila euro a sostegno delle politiche a favore dei negozi di vicinato da destinare al “Distretto del commercio”.

BENEFICI DIRETTI

«Con questa conferenza di servizi e la convenzione facciamo in modo che l’apertura di questo nuovo importante punto vendita abbia dei benefici diretti anche per il territorio sia sul fronte occupazionale, che su quello economico e sociale – commenta l’assessore al commercio Antonio Bressa – E adesso non appena avremo approvato in giunta la convenzione, il settore che si occupa dell’edilizia pubblica potrà dare il via ai lavori che dovrebbero partire entro fine anno».

«Lo sviluppo di questo progetto consente di recuperare e mettere a disposizione della città un’area da troppi anni abbandonata e degradata e grazie anche agli accordi siglati con l’azienda riversa importanti benefici su tutta la comunità», aggiunge l’assessore Andrea Colasio.

Una soluzione è stata trovata anche per “AltraAgricoltura”, l’associazione che all’ex foro boario ha la sede e che si era fatta sentire spesso contro l’arrivo del colosso del bricolage: «Svolge un’attività importante da anni ma dovrà lasciare quegli spazi: abbiamo concordato con Leroy Merlin che durante i lavori potrà continuare ad utilizzare gli spazi attuali finché non troverà una nuova sede», annuncia l’assessore all’urbanistica Andrea Ragona, che conferma anche l’inizio a breve dei lavori per il Distretto dell’economia solidale nell’area degli ex magazzini, sempre in corso Australia.

Football news:

Bartomeu sui trasferimenti di Coutinho e Dembel: quando sono stati firmati, tutti hanno applaudito. Non sono all'altezza delle aspettative, ma succede
18 dei 20 club DELL'APL hanno votato per introdurre modifiche alle regole finanziarie della lega. Contro-Newcastle e Man City
Agente bale about Mourinho: lui e Gareth guardano il calcio in modo diverso. E di questo sono molto diplomatico
Man City vuole 80 milioni di euro per sterling. Barca sarà molto difficile effettuare un trasferimento (Marca)
Ex arbitro Pieri sulla partita Juventus-Roma: se Orsato avesse tenuto il fischio in mano invece che in bocca, avrebbe avuto più tempo
Josep Bartomeu: il Barcellona ha preso in considerazione la possibilità di firmare Mbappe, ma gli allenatori hanno preferito Dembele
Ferdinand su Manchester United: Sulscher deve essere più impegnativo per i giocatori. Questa è la sua composizione, Ole valuteranno di vittorie