Italy

Libia, spari contro tre pescherecci italiani: ferito un comandante. Autorità libiche: “No, colpi di avvertimento in aria”

Mondo

Libia, spari contro tre pescherecci italiani: ferito un comandante. Autorità libiche: “No, colpi di avvertimento in aria”

Il peschereccio "Aliseo" della flotta di Mazara del Vallo centrato dai colpi della Guardia costiera libica, controllata dalla Marina. Le autorità libiche smentiscono però qualsiasi attacco "contro" l'imbarcazione e parlano solo di "colpi di avvertimento in aria". Il sindaco di Mazara: "Lo Stato Italiano deve proteggere gli italiani, l'Italia si faccia sentire. Subito"

Raggiunti dai colpi di mitragliatrice di una motovedetta militare libica, che hanno ferito anche uno dei comandanti, Giuseppe Giacalone. Ma dalla Libia fanno sapere che non si trattava di spari “contro” le imbarcazioni, ma di “colpi di avvertimento in aria”, sparati nei confronti di mezzi non autorizzati. Cresce la tensione tra Italia e Libia, dopo che tre pescherecci italiani (Artemide, Aliseo e Nuovo Cosimo) sono stati colpiti a 35 miglia nautiche dalla costa libica al largo di Misurata. Giacalone era al timone dell’Aliseo e al momento non si conoscono le sue condizioni, né quale tipo di ferite abbia riportato.

Ma le autorità marittime libiche smentiscono un intenzionale tentativo di attacco, specificando che si è trattato di un avvertimento per fermare imbarcazioni da pesca che a suo dire avevano sconfinato nelle loro acque territoriali. “Non ci sono stati colpi esplosi contro imbarcazioni, ma colpi di avvertimento in aria”, ha detto al telefono il commodoro Masoud Ibrahim Abdelsamad, portavoce della Marina libica. “Quando i pescherecci arrivano, la nostra guardia costiera prova a fermarli”, ha aggiunto il portavoce promettendo maggiori dettagli in serata e insistendo nel sostenere che “non ci sono stati spari diretti contro l’imbarcazione”. “C’erano quattro o cinque pescherecci nelle acque territoriali libiche senza alcun permesso da parte del governo libico“, ha riferito ancora il portavoce: “La nostra Guardia costiera, fra le sue funzioni, ha quella del controllo della pesca”, ha ricordato.

Ma su quanto avvenuto al largo di Bengasi interviene il sindaco di Mazara del Vallo (Trapani) Salvatore Quinci: “Era tutto prevedibile, ne parliamo da giorni qui – ha detto -. Qua la questione è sempre la stessa. Adesso ci dicano se dobbiamo andarcene ma lo Stato Italiano deve proteggere gli italiani, l’Italia si faccia sentire. Subito”. Marco Marrone, l’armatore del peschereccio Medinea, sequestrato dai libici per 108 giorni, si domanda se debba scappare “il morto per fare intervenire il Governo”, visto che “le barche non sanno più dove andare, sono tutte ammassate in uno specchio di mare tra Malta e Lampedusa, anche la mia”. Su quanto accaduto in Libia spiega che “rischiano ogni giorno la vita – spiega – Ora hanno colpito il comandante e lo hanno ferito, spero non serva il morto per fare intervenire definitivamente il governo”. Marrone sollecita poi “un accordo europeo al più presto, oppure il governo deve mettere una vigilanza. È l’unica soluzione, senza accordo europeo non cambia nulla”. “Dobbiamo lavorare in zone sicure -conclude -le barche sono tutte concentrate in uno stesso punto”.

(immagine d’archivio)

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

Articolo Precedente

“Covid, anche il Nepal come l’India sarà travolto dai contagi”. La diffusione del virus tra feste religiose e bagni rituali nel Gange

next

Articolo Successivo

Vaccino Covid, la spinta Usa alla liberalizzazione dei brevetti spacca l’Ue. Francia a favore, Germania contro. Roma, per ora, tace

next
meteo

Football news:

Roma e Dzeko possono rescindere il Contratto. L'attaccante è Interessante per la Juventus e Milano
Depay su barca: il sogno di giocare per il più grande club del mondo con i migliori fan
Barcellona ha contattato l'agente Gozens. Atalanta vuole un minimo di 35 milioni di euro per il difensore
Man City può battere il record di trasferimento della Premier League acquistando Greylish da Aston Villa
Il Liverpool vede la sostituzione di firmino nel miglior marcatore di Sociedad Isake. Il distacco-70 milioni di euro
Inter su ERIKSEN: volevano che si rivelasse un brutto sogno. Io e te, Chris!
Milano vuole firmare l'attaccante della Nazionale Ucraina Yaremchuk