Italy

Lite nel distributore di benzina, poi gli spari: arrestato 61enne di Salerno

Cronaca

L'episodio si è verificato a Massa Lombarda nel Ravennate. Il sospettato si trova ora in cella in attesa dell'udienza di convalida. Presto verrà ascoltato pure l'albanese ferito, tuttora in ospedale e raggiunto da un paio di colpi alle gambe: non sarebbe in pericolo di vita

Per gli spari esplosi al culmine di una lite nel piazzale di un distributore con bar annesso a Massa Lombarda nel Ravennate - dove un ultraquarantenne di origine albanese è stato ferito con due colpi di arma da fuoco a ridosso della mezzanotte - i carabinieri, su disposizione del Pm di turno, Stefano Stargiotti, hanno arrestato un 61enne originario di Salerno, ma residente in zona, per tentato omicidio e per detenzione illegale di arma, una pistola di piccolo calibro già recuperata dagli inquirenti. 

Le indagini 

Il sospettato si trova ora in cella in attesa dell'udienza di convalida. Presto verrà ascoltato pure l'albanese ferito, tuttora in ospedale e raggiunto da un paio di colpi alle gambe: non sarebbe in pericolo di vita. Ancora al vaglio i motivi che hanno armato la mano dell'arrestato. 

Si parla di

Football news:

Ansu Fathi: il numero 10 è la pressione, ma giocare a barca significa già essere sotto pressione. Questo è il miglior club del mondo
Pioli ha proposto di vietare il ritorno sul suo mezzo campo dopo aver attraversato la linea centrale, entrare in tempo netto e timeout nel 1 ° tempo
Shaw sostituito nel 1 ° tempo della partita con Aston Villa a causa di un infortunio. Invece è uscito Dalot
Kuman sulla mancanza di gol: abbiamo perso giocatori che sanno segnare molto. Ora paghiamo per questo
Kules, sono pronto. Il Barcellona ha annunciato il ritorno di Fati, che non ha giocato a causa di un infortunio per quasi un anno
Pep Guardiola: certo, ora Chelsea è meglio della scorsa stagione. Con Lukaku, sono diventati ancora più forti
L'edizione più musicale del nostro Travel Show è dalla patria di Tchaikovsky! Qui canzoni popolari e remake della celebrazione di Daniel Medvedev