Italy

M5S, via libera da Rousseau a terzo mandato Sì ad alleanze con Pd e partiti «tradizionali»

Sì al terzo mandato per gli eletti M5S. E via libera all’alleanza con il Pd e i partiti «tradizionali» alle prossime elezioni amministrative. È il risultato della votazione degli iscritti alla piattaforma Rousseau. «Hanno partecipato alle due votazioni un totale di 48.975 aventi diritto — fa sapere il Movimento — che hanno espresso complessivamente 97.685 preferenze». «È un fatto positivo — commenta Nicola Zingaretti, segretario del Pd —. Siamo un’alleanza tra forze diverse, che rimangono diverse. Ma per governare bisogna essere alleati, non si può essere avversari».

Per il via libera al terzo mandato, che spalanca le porte alla ricandidatura di Virginia Raggi a sindaco di Roma, è stato un plebiscito. «Sei d’accordo a impegnare il Capo politico ed il Comitato di Garanzia a modificare il cosiddetto mandato zero, escludendo dal conteggio del limite dei 2 mandati elettivi, un mandato da consigliere comunale, municipale e/o Presidente di Municipio?». Hanno risposto «sì» l’80,1% e «no» il 19,9%.

Più contenuto il consenso per il quesito 2: «Sei d’accordo con la proposta del Capo Politico di valutare, sentito il Comitato di Garanzia, la possibilità di alleanze per le elezioni amministrative, oltre che con liste civiche, anche con i partiti tradizionali?». Ha risposto «sì» il 59,9% e «no» il 40,1 %.

Anche l’ex capo politico Luigi Di Maio, oggi ministro degli Esteri, era sempre stato irremovibile. Fino a quando ha tirato fuori dal cilindro l’idea del «mandato zero»: la prima elezione, insomma, non veniva conteggiata. Se non fosse stata votata questa radicale riforma su Rousseau, sarebbero stati molti i big M5S a non potere ricandidarsi: qui tutto l’elenco. L’unico a salvarsi sarebbe stato Alessandro Di Battista, che, forse strategicamente, aveva rifiutato la seconda candidatura alla Camera.

A favore del terzo mandato anche Roberto Fico, presidente della Camera e leader dell’ala ortodossa del Movimento: «Sono convinto che i nostri consiglieri comunali siano la spina dorsale del Movimento» così come «i nostri sindaci si sono trovati ad affrontare sfide non indifferenti in contesti difficili. Credo che debbano avere la possibilità di ricandidarsi al termine di un mandato per concludere l’esperienza amministrativa e i progetti avviati».

Football news:

Vogliamo migliorare lo shopping sportivo. Entra a far parte del nostro focus group per la ricerca!
Claudio Bravo: in barca e Man City, il portiere deve essere il difensore centrale
Barse è stato offerto da Cavani e Dzeko. Il club li ha abbandonati
West Ham ha offerto 23 + 10 milioni di sterline per il difensore Fofan. St. Etienne ha negato
Andy Cole è di circa 109 milioni di sterline per Sancho: è denaro pazzo. L'ex attaccante del Manchester United Andy Cole ha parlato del prezzo dell'ala del Borussia Dortmund Jadon Sancho, che i mancuniani vogliono firmare
La Juventus ha dato a Luca Pellegrini il noleggio di Genoa
Palace, Brighton e Sheffield vogliono comprare Brewster. Liverpool chiede 25 milioni di sterline