Italy

Maestra d'asilo uccisa a Valenza, il fermato confessa: delitto passionale

Alessandrino

Il marito rientrando in casa dal lavoro ha trovato la moglie morta con ferite alla testa. Gli inquirenti hanno subito ipotizzato un omicidio

di Tiziana Di Giovannandrea 25 gennaio 2020Un uomo è stato fermato dai Carabinieri per l'omicidio di Ambra Pregnolato, la maestra d'asilo quarantunenne trovata morta il 24 gennaio, con ferite alla testa, nella sua casa di Valenza  (Alessandria).

Dopo l'interrogatorio, il fermato ha confessato: la conferma è venuta dal procuratore di Alessandria. L'omicida sarebbe una persona conosciuta sia dalla donna che da tutta la sua famiglia. Il movente del delitto sarebbe passionale. 

Nell'immediatezza del delitto sono iniziate indagini serrate da parte delle Forze dell'Ordine anche senza l'ausilio di riprese video essendo la telecamera di sorveglianza nella zona non funzionante. I Carabinieri hanno ascoltato numerosi testimoni, a partire dal marito, sotto choc, che ha trovato la donna morta al rientro a casa dal lavoro, condomini, amici, parenti e conoscenti. Verifiche a tappeto vi sono state da parte di inquirenti e investigatori su telefoni e spostamenti.

La vittima, madre di una bimba di 12 anni, aveva sofferto il grave lutto della scomparsa del nonno, cui era molto legata.

La sua tragica morte ha suscitato grande commozione e incredulità sui social essendo un'attivista del M5S molto conosciuta. "Povera donna... chissà chi l'ha uccisa". "Non ce la faccio, non ho parole. Già troppe parole e chiacchiere. Ricordiamoci che è figlia, madre, sorella, Amica... Per questo un po' di rispetto", sono alcuni dei post pubblicati. Il corpo della maestra era riverso a terra in sala, in slip e maglietta. Non c'erano segni di effrazioni alla porta; sarebbe quindi stata esclusa la rapina lasciando aperte tutte le altre piste fino alla svolta odierna.

Il Vice Ministro dell'Economia e delle Finanze, Laura Castelli, in un messaggio per la tragica morte della maestra di Valenza, attivista M5S, ha espresso cordoglio e vicinanza alla famiglia.  Ambra Pregnolato è stata "uccisa in casa propria, il luogo che forse considerava in assoluto il più sicuro. Una perdita per la famiglia tutta, per la figlia che lascia, ed a cui resteremo vicini, e per tutti i bambini che accudiva nel suo ruolo di insegnante. Mancherà anche a tutti noi del Movimento. A coloro che le hanno voluto bene rivolgo sentimenti di profondo cordoglio e vicinanza".