This article was added by the user Anna. TheWorldNews is not responsible for the content of the platform.

Manchester United-Atalanta, Gasperini: “Una partita per crescere”

Manchester United-Atalanta, Gian Piero Gasperini in conferenza stampa: “Il livello di difficoltà è altissimo”.

MANCHESTER (INGHILTERRA) – Vigilia di Manchester United-Atalanta per Gian Piero Gasperini. Il tecnico della Dea ha presentato la delicata trasferta inglese.

Manchester United-Atalanta, la conferenza stampa di Gian Piero Gasperini

In conferenza stampa il tecnico nerazzurro, riportato da tuttomercatoweb.com, ha analizzato tutte le difficoltà di questa sfida: “Loro hanno un grande pubblico e la Champions non è sicuramente come il campionato […]. Affrontiamo una grande squadra e il livello in questa competizione è altissimo […]. Come successo con City e Liverpool, questa partita ci consentirà di crescere […]. Le gare precedenti sono state durissime e ci hanno portato risultati importanti anche per quanto riguarda la qualificazione […]“.

Gasperini ha parlato anche di Cristiano Ronaldo. Per il portoghese è la prima sfida contro una italiana dopo l’addio alla Juventus: “Non devo presentare io il portoghese […]. I suoi numeri parlano da soli anche se ultimamente il Manchester non sta ottenendo risultati importanti. Il valore della squadra è comunque importante e CR7 è un interprete molto pericoloso. Siamo consapevoli delle difficoltà della partita, ma è una cosa normale quando si gioca a certi livelli“.

Gian Piero Gasperini Atalanta
Gian Piero Gasperini Atalanta
Gian Piero Gasperini

Le dichiarazioni di de Roon

In conferenza stampa anche Maarten de Roon. Il centrocampista olandese si è soffermato sulla sua condizione: “Purtroppo non è facile dopo che hai perso quattro partite. Dovevo trovare un po’ il ritmo e adesso sto bene […]. Qui ci ho giocato quattro anni fa ed è stato davvero incredibile anche per il fattore ambientale“.

Il giocatore dei bergamaschi ha parlato anche del suo compagno Koopmeiners: “Non lo conosco molto bene, non guardo il campionato olandese. Sicuramente ha ampi margini di miglioramento e sta trovando i giusti meccanismi. Deve anche imparare la lingua e su questo lo sto aiutando molto. Vi assicuro che in futuro vedremo un grande giocatore“.