Il celebre quotidiano statunitense celebra i Måneskin dopo la vittoria all’Eurovision 2021: “Hanno vinto l'Eurovision, possono conquistare il mondo?”

måneskin
måneskin

Måneskin, Instagram

Dalla vittoria al Festival di Sanremo al trionfo all’Eurovision Song Contest 2021. I Måneskin non si fermano, e dopo essere entrati nella top 10 delle band più ascoltate a livello internazionale su Spotify, centrano un altro importante traguardo.

Il quotidiano americano “The New York Times” ha dedicato alla band romana un articolo dal titolo: “Hanno vinto l’Eurovision, possono conquistare il mondo?”, raccontando il successo della band italiana e del loro brano “Zitti e Buoni”, riprodotto su Spotify più di 100 milioni di volte soltanto negli ultimi due giorni, con circa 18 milioni di ascoltatori nell’ultimo mese.

Dall’Eurovision al tetto del mondo: tutti pazzi per i Måneskin

“La rock band italiana che ha vinto l’Eurovision quest’anno ha conquistato fan in tutto il mondo dopo l’esibizione dello scorso maggio”, scrive “The New York Times” in un estratto dell’articolo pubblicato sui social. “Ora sperano di diventare qualcosa di raro: una storia di successo dell’Eurovision a lungo termine”, si legge sul quotidiano statunitense.

maneskin
maneskin

Måneskin, Instagram

“I protagonisti dell’Eurovision in genere scompaiono dai riflettori non appena la competizione si conclude”, ricorda ancora “The New York Times”, mentre Damiano, Victoria, Thomas e Ethan “sperano di accrescere la fama che già hanno in Italia e anche grazie all’interesse internazionale appena conquistato”.

Måneskin, ora la promozione del nuovo album

I Måneskin per ora non si scompongono e agli elogi e ai numeri record rispondono con i fatti. Dopo aver trascorso quasi due settimane nella casa-studio di Garlasco per lavorare al loro nuovo album, sono partiti per un viaggio in Europa per promuovere la loro musica, esibirsi e rilasciare interviste. Dopo Berlino, prima tappa di questo tour, la band si trova adesso ad Amsterdam.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata