Italy

Mara Venier: "Non lascio la tv". Poi la stoccata alla Fialdini

a ruota libera

La conduttrice torna in onda con Domenica In e chiarisce le voci riguardanti il suo futuro

Mara Venier conduce Domenica In

Dal 19 settembre torna Domenica In. "Quando ho iniziato avevo 40 anni ed ero stata chiamata solo per condurre un gioco. Allora era impensabile per me arrivare a 13 edizioni" ha spiegato Mara Venier in conferenza stampa. Impensabile oggi, invece, immaginare il salotto domenicale di Raiuno senza di lei, anche se con questa ipotesi bisognerà cominciare a fare i conti. La conduttrice, che già l'anno scorso aveva espresso dubbi sul continuare o meno, ha fatto sapere che questa potrebbe essere l'ultima edizione. Potrebbe. "Non è che non mi vedrete mai più in tv" ha chiarito ai giornalisti, spiegando: "Domenica In è molto faticoso, molto lungo, e merita una riflessione. Una riflessione che faccio tutti gli anni, ma la verità è che a Domenica In non so dire di no".

"Il prossimo anno? Vedremo. Potrei fare altro"

Mara Venier è grata a questo programma: "Mi ha dato tutto. Ero una sconosciuta, considerata la ragazza di Renzo Arbore, facevo cinema in maniera maldestra. Ho sempre creduto poco in me dal punto di vista professionale - ha detto - Domenica In mi ha dato l'affetto del pubblico anche in momenti in cui non ero felice. Anche quando mi hanno tolto tutti i programmi e ci sono stati momenti di vuoto professionale, il pubblico di Domenica In ha continuato a volermi bene. Allora dico sono stanca, ho un'età, dura tanto, ma quando arriva il direttore di rete io ci penso due minuti e dico di sì. Questa è la verità. So dire di no a tutto il resto ma non so dire no a Domenica In". Dunque la sua presenza il prossimo anno dovrebbe suonare come scontata, ma lei frena: "Vedremo. Bisogna pensare anche ad altro rispetto a Domenica In. Potrei lavorare un po' di meno, prendermi un po' di tempo per me, per mio marito. Adesso facciamo questa e poi si vedrà".

La polemica con Francesca Fialdini

Intanto domenica torna in onda. "Ci sono piccoli cambiamenti, perché da tre anni il pubblico premia questa formula. Si fa informazione, c'è lo spettacolo, il cinema, è un grande contenitore" ha proseguito Mara Venier, svelando tra le novità il ritorno di Don Mazzi - con uno spazio tutto suo, almeno una volta al mese - e la possibilità di ogni ospite famoso di portare un giovane, o meno giovane, per esibirsi. Sul lancio a fine puntata di Francesca Fialdini e del suo programma - mai avvenuto nelle precedenti edizioni, tanto da far insinuare tensioni e antipatie tra le due (tra le righe, a volte, ventilata dalla conduttrice di Da noi a ruota libera) - ha tagliato corto: "Le polemiche le fanno le altre nei miei confronti. Io parlo del mio lavoro e basta".

"Ho difficoltà a esprimermi, alcune parole non riesco a dirle"

Le conseguenze dell'operazione ai denti si fanno ancora sentire pesantemente. Fa fatica a parlare Mara Venier, come ha confessato in conferenza stampa: "Ho grandi difficoltà nell'esprimermi perché questo intervento ha causato la lesione di un nervo importante. A parte la non sensibilità è come se avessi una morsa che mi impedisce di parlare e non riesco a dire alcune parole. Ci vorrà molto tempo, mi dicono un anno, per poter recuperare. Se riuscirò a recuperare - ha rivelato la conduttrice - Non voglio mollare, vado a vanti, ma uno dei motivi della mia stanchezza è proprio questo impedimento fisico che penso posso superare dal punto di vista psicologico solo continuando a fare il mio lavoro. Se avessi abbandonato probabilmente non ce la farei. Sono in onda con fatica, ma ci sono - ha concluso - Con dolore ma riesco a parlare e questa è già una vittoria".

Si parla di

Football news:

Zinedine Zidane: Benzema meritava il pallone D'oro, gli darei il premio. Ora è al di sopra del cielo
Aguero - nella domanda di barca per la partita con Valencia. Non ha ancora debuttato per il club
Il Barcellona non tenterà di firmare Pogba a causa dell'alto stipendio e della Commissione di Rayola
Un fan della Lazio ha insultato il difensore Dell'Inter Dumfries per motivi razziali. Momento colpito l'
Allenatore Angera: Benzema ha guadagnato il pallone D'Oro. Sarebbe triste se non lo avesse fatto. Karim è il campione dell'attaccante
Gary Neville: Salah potrebbe essere il migliore del mondo. Messi, Ronaldo, Neymar e Mbappe non sono al livello di prima
Sadio Manet: Salah e Firmino sono tra i migliori giocatori del mondo. Sono orgoglioso di aver segnato 100 gol in Premier League