La giustizia argentina ha aperto ieri un'indagine per determinare se ci sia stata negligenza nella morte di Diego Maradona, ovvero accertare se l'ex calciatore abbia ricevuto cure e soccorsi necessari.

"Ci sono già irregolarita'", ha detto all'Afp  un membro della famiglia. A poche ore dalla sua morte, l'avvocato e amico di Maradona, Matias Morla, aveva denunciato il fatto "che l'ambulanza ha impiegato piu' di mezz'ora per arrivare alla casa" dove si trovava il paziente. Ha avvertito che sarebbe andato "fino alla fine". Ma ne' lui ne' alcun membro della sua famiglia ha ancora presentato una denuncia, ha detto una fonte giudiziaria all'AFP. "L'indagine e' stata aperta perche' si tratta di una persona deceduta nella sua casa e nessuno ha firmato il suo certificato di morte. Cio' non significa che ci siano sospetti di irregolarita'", ha detto la stessa fonte, richiedendo l'anonimato.