Italy

Massimo Ferrero prosciolto per il caso Obiang. “Ringrazio la giustizia, ci ho sempre creduto”

Calcio

Massimo Ferrero prosciolto per il caso Obiang. “Ringrazio la giustizia, ci ho sempre creduto”

Il presidente della Sampdoria era accusato di aver sottratto parte della somma percepita dalla vendita del calciatore Pedro Obiang e di averlo dirottato su un suo conto privato

Massimo Ferrero, il presidente della Sampdoria, è stato prosciolto dalle accuse di appropriazione indebita, autoriciclaggio e utilizzo di fatture false. Il giudice per l’udienza preliminare di Roma, Alessandro Arturi, che non ha accolto la richiesta della Procura di Roma di rinvio a giudizio.

Per l’accusa Ferrero aveva sottratto un milione e 159mila euro dalle casse della squadra, dirottando il denaro sui conti di una sua società privata parte della somma percepita dalla vendita del calciatore Pedro Obiang, finito al club inglese West Ham nel 2015. Oltre a Ferrero, sono stati prosciolti con la formula “perché il fatto non sussiste” gli altri imputati che – a differenza del presidente della Sampdoria – hanno scelto il rito abbreviato: la figlia dell’imprenditore, Vanessa, il manager Andrea Diamanti, Marco Valerio Guercini e il nipote di Ferrero, Giorgio.

“Non ho accettato il rito abbreviato perché non volevo sconti, non avendo fatto niente. Ho sempre creduto nella giustizia e la giustizia ha vinto – ha detto Massimo Ferrero, commentando il suo proscioglimento – Ho trovato un giudice coraggioso, molto capace e onesto che mi ha prosciolto. Ringrazio la giustizia perché ci ho sempre creduto”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

Articolo Precedente

Cristiano Ronaldo negativo al tampone dopo 19 giorni: l’annuncio della Juventus

next
meteo

Football news:

Modric sul reale: ci manca solo un po'. Miglioreremo e passeremo una buona stagione
Joel Matip: L'Atalanta è una minaccia per qualsiasi squadra europea
Zidane sul Real senza Ramos: deve correggere le statistiche di gioco senza di lui. Sappiamo quanto sarà difficile
Pep Guardiola: Man City non è ossessionato dalla Champions League. Vogliamo esibirci nel miglior modo possibile
La Lazio potrebbe vendere Alberto a causa delle critiche del club. Juve, Inter e Everton, il centrocampista del Lazio Luis Alberto può lasciare la squadra
Messi sta invecchiando. Barcellona deve pensare al futuro. Eto'o ha invitato i catalani a firmare Mbappe e Mukoko
Hans-Dieter Flick: può essere molto scomodo giocare contro Salisburgo