Italy

Medicuore: al via la seconda asta benefica di cimeli sportivi

Partita alla mezzanotte di lunedì 25 maggio 2020 una seconda asta il cui ricavato questa volta andrà ad altre due realtà territoriali molto importanti: si tratta di AMAF (Associazione Malattie Autoimmuni del Fegato) e Croce Rossa Italiana – Comitato di Monza. Continua il supporto di Medicuore in questo difficile momento causato dal Covid-19, che tante difficoltà e pressioni ha creato in tutto il mondo. Non potendo svolgere le consuete attività benefiche in calendario, da eventi sportivi a quelli nei teatri, l’Associazione dei medici Brianza e Milano si sta reinventando virtualmente per continuare ad essere presente in questo periodo storico.

L’hashtag #insiemeperripartire dà il via a questa seconda asta di cimeli sportivi, ancora più ricca per tutti gli appassionati: restano le stesse modalità, ovvero offerta da sottoscrivere sotto la foto di ogni maglia pubblicata nello specifico album sulla pagina Facebook di Medicuore, con scadenza fissata per le ore 18 di lunedì 1 giugno 2020.

“Continuiamo a portare avanti i nostri progetti anche a distanza, è importante che Medicuore prosegua nel supportare le realtà del nostro territorio. Conosciamo benissimo l’impegno sociale di AMAF e Croce Rossa, è sembrato giusto incanalare le nostre energie e risorse per loro in questo momento difficile”, il commento del presidente dell’Associazione, dottor Alberto Penati.

Anche per Francesco Montaperto, responsabile commerciale-organizzativo di Medicuore, la mission è davvero speciale: “Recentemente abbiamo consegnato due sanificatori alla Croce Rossa di Monza, e li stiamo supportando per fare in modo che possano avere fondi per acquistare più materiale di sicurezza possibile. Dalle mascherine ai camici usa-e-getta, mai come in questo momento è importante avere la massima precauzione essendo loro estremamente a contatto col Covid-19. La ricerca di AMAF sulle malattie del fegato è un’altro aspetto che ci sta molto a cuore, come abbiamo dimostrato lo scorso novembre nel quadrangolare benefico di calcio organizzato ad Arcore. Non ci si deve fermare mai, ed in questo Medicuore lo ha sempre dimostrato. La strada delle aste benefiche è molto divertente: bello vedere gareggiare per la solidarietà, e alla fine sono tutti contenti. Chi vince e si porta a casa un cimelio, e noi che possiamo girare la cifra per i nostri obbiettivi”.

Tra le maglie in asta alcune chicche storiche assolute e tutte indossate, come quella della gloriosa e scomparsa società di Hockey Monza degli anni ’80 (la mitica Beretta), la maglia del portiere biancorosso Eugenio Lamanna, la numero 9 di Alvaro Morata (Juventus) o del campione del Mondo Fabio Grosso, l’accoppiata napoletana Insigne-Milik o quella del “Gallo” Belotti (Torino), passando per il basket con le canotte della Virtus Bologna o la limited edition di Metta World Peace (Pallacanestro Cantù).

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.

Fonte Esterna

Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.

Football news:

Barcellona è sicura che firmerà Lautaro entro ottobre. L'Inter vuole 90 milioni di euro e un giocatore
Aitor Karanka: se c'è una squadra in grado di riconquistare Man City, è il Real Madrid
La Juventus e L'Atletico hanno iniziato i negoziati per il trasferimento di Lacazetta. Anche l'Inter è Interessato a loro
Rangnick ha accettato di guidare il Milan con la stagione 2020/21. Potrebbe anche assumere il ruolo di direttore sportivo
Ocampos ha fatto tutto per la vittoria di Siviglia: prima ha segnato, e poi ha messo il maglione del portiere e al 101 ° minuto trascinato il colpo del portiere Eibar
Pizarro ha concluso la carriera di giocatore. I calciatori di Werder lo hanno scosso tra le sue braccia dopo la partita
Aitor Karanka: quando il Real Madrid vince, si parla sempre dei giudici