Italy

Mes, via libera dell’Eurogruppo

Via libera dell’Eurogruppo al Mes. Gualtieri vota con gli altri Paesi. E in Italia la maggioranza si divide.

ROMA – Il via libera dell’Eurogruppo al Mes potrebbe dividere ancora di più la maggioranza. Come annunciato dallo stesso Gualtieri in Commissione, l’Italia non ha posto nessun veto sul Meccanismo europeo di stabilità.

L’ok è arrivato alla modifica del trattato che ridisegna gli aiuti tradizionale del Mes. Un sì, come ribadito più volte da Gualtieri, che non costringe l’Italia ad utilizzare i fondi. “La riforma è diversa dall’uso – ha detto il ministro – chiediamo modifiche sulle banche“.

Il Mes divide la maggioranza

Il Mes divide la maggioranza. Il Meccanismo europeo di stabilità continua ad essere sul tavolo di Palazzo Chigi. Il Pd, Italia Viva e il ministro Speranza spingono per utilizzare i 37 milioni di euro per la sanità. Di parere opposto il MoVimento 5 Stelle.

Una posizione (al momento) condivisa anche dal premier Conte. “L’Italia non ha bisogno dei soldi del Mes“, le parole del presidente del Consiglio in una delle sue ultime uscite.

Roberto Gualtieri
Roberto Gualtieri
Roberto Gualtieri

Gualtieri: “Il nostro debito è sostenibile”

Prima dell’Eurogruppo il ministro Guatieri è intervenuto in audizione in Commissione: “Nel Mes non è in alcun modo richiesta una ristrutturazione del debito per l’accesso. Spetta allo Stato decidere se attivare le Cacs e se decide di farlo spetta a lui decidere come farlo e come raggruppare titoli e sottotitoli. Per quanto riguarda l’analisi della sostenibilità del debito è stato concordato il principio per cui tale analisi sia condotta in maniera trasparente e indipendente […]. La valutazione sarà condotta dalla commissione in accordo con il Mes che valuterà la capacità di rimborso. Da questo punto di vista non cambia nulla perché è già così nel trattato del debito. Voglio ricordare che c’è stata di recente una valutazione di questo tipo e il nostro debito è stato giudicato sostenibi

Football news:

Bruno ha preso 4 premi al giocatore del mese in 2020-m. Lo stesso è stato Ronaldo, Henri e Lampard - ma per la sua carriera in APL
Leo è il miglior allenatore del decennio nelle nazionali, Deschamps è il 2°, Shevchenko è il 17 °(IFFHS)
Capitolo APL: chiediamo ai giocatori di non abbracciare e cambiare il loro comportamento
Il Milan ha affittato il centrocampista Torino mete prima della fine della stagione con l'opzione di riacquisto
Ramos a causa di problemi al ginocchio ha giocato antidolorifici con L'Atletico
L'elezione del Presidente del Barcellona prevede di tenere il 7 marzo
Alex Ferguson: per fortuna sono stato in pensione quando ho visto la partita del Liverpool negli ultimi due anni