This article was added by the user Anna. TheWorldNews is not responsible for the content of the platform.

Milan in totale emergenza, anche Rebic si infortuna: contro il Verona out al 36′

Al 36′ di Milan-Verona, Ante Rebic si ferma, si tocca la gamba e crolla a terra per poi uscire, a sguardo basso dal terreno di gioco. Anche il croato è a rischio Champions League, l’appuntamento che attende il Milan martedì sera contro il Porto. In piena emergenza: Diaz e Theo out per Covid, e senza Florenzi, Maignan, Bakayoko, Messias in infermeria e con Ibra, Tonali e Krunic non al meglio.

Un Milan irriconoscibile nei primi minuti della sfida contro il Verona a San Siro deve fare i conti anche con la sfortuna che non abbandona il Diavolo. Al 36′ anche Ante Rebic deve dare forfeit e uscire dal campo, aggiungendosi ai giocatori non disponibili: per il croato possibile un problema legato al tallone, accusato dopo un tocco normale di scarico. Per lui, crollo improvviso a terra, una smorfia e una camminata lenta con gli occhi a terra verso la panchina, sostituito da Leao.

Un ulteriore colpo pesantissimo ad un Milan che si è presentato a San siro per il ritorno in campionato con le bende e i cerotti che ne hanno pesantemente condizionato la prestazione. Al momento dell'uscita di Rebic, i rossoneri erano in svantaggio di 2-0 contro gli scaligeri eccellenti nello sfruttare i minimi errori del Milan.

Così, Stefano Pioli ha dovuto di nuovo fare dell'emergenza una costante, inserendo in campo Leao – anche lui in panchina non al meglio – che ha dovuto accelerare il suo rientro e mettersi a disposizione. Una situazione difficilissima se si conta anche che molti altri non sono al cento per cento delle proprie condizioni, come Calabria di rientro, Tonali, Krunic e Ibrahimovic, tutti rimasti precauzionalmente in panchina ad inizio match contro il Verona.

Mentre si attendono i tempi di recupero per Rebic, intanto aumentano i giocatori in infermeria e fuori uso. Theo Hernandez e Brahim Diaz sono out per Covid, adesso anche Rebic si è fermato, mentre si conoscono già i tempi di rientro (lunghi) per Mike Maignan operato al polso. Poi, assente anche Florenzi, operato in artroscopia per risolvere una lesione parziale del menisco mediale, mentre Bakayoko è fermo per una soffusione emorragica al muscolo soleo del polpaccio sinistro. Senza dimenticare Messias, fermo per lesione al muscolo retto femorale della coscia sinistra.

Il tutto preoccupa al di là di un campionato dove un ko può essere rimediato nel tempo, con un torneo lungo e che permette recuperi, soprattutto per la Champions League. La Coppa, infatti, attende il Milan martedì 19 ottobre alle 21.00 quando i rossoneri giocheranno contro il Porto in trasferta. Un appuntamento che non ci si può permettere di fallire con il Milan fermo a zero punti in classifica e chiamato alla classica ultima spiaggia.