Italy

Milano Fashion Week, lo show di Versace è una parata di stelle: sfilano Dua Lipa e Naomi Campbell

La quarta giornata della Milano Fashion Week si conclude con la sfilata di Versace, tra abiti-foulard, spille da balia e audaci contrasti di colore. In passerella ci sono le top model (inclusa Emily Ratajkowski, che torna a Milano da mamma) ma anche moltissime star, da Dua Lipa alla figlia di Madonna, Lourdes.

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Colore, energia, sensualità. Si può riassumere così la sfilata Primavera/Estate 2022 di Versace, che chiude la quarta giornata di Milano Fashion Week.
La collezione disegnata da Donatella Versace sfila sotto un "cielo" di foulard, movimentati costantemente da modelli mascherati che le tirano con delle funi, come moderni campanari. Proprio il foulard è l'elemento portante della collezione uomo e donna: camicie, bermuda, pantaloni sono in seta stampata e perfino le borse sono avvolte da scampoli di tessuto colorati. La passerella è una parata di stelle: lo show si apre con la cantante Dua Lipa, prosegue con Emily Ratajkowski e Lourdes Ciccone, la figlia di Madonna. Ma a rubare la scena è sempre lei: la Venera nera, Naomi Campbell, che a 51 anni torna a sfilare a Milano.

La collezione Primavera/Estate 2022 di Versace

Donatella Versace immagina un'estate 2022 vitaminica, piena di energia e di colore: tutta la collezione si gioca sui contrasti tra  total black e tinte al neon come il verde fluo, il fucsia, l'arancio brillante. Spiccano gli abiti con spacchi e tagli sensuali "ricuciti" da spille da balia, le giacche portate come abiti e i blazer in pelle.

Il foulard è il filo conduttore della collezione: spunta dagli abiti come una sottoveste e dalla vita dei pantaloni, oppure ricopre interamente camicie, impermeabili e bermuda come stampa all over. I modelli lo portano intorno al capo, come un passamontagna chic e perfino le borse sono ricoperte dal poliedrico e colorato fazzoletto in seta.

La sera si accende di tessuti laminati, colori sgargianti e dettagli scintillanti. Torna anche un grande classico di Versace, l'abito in vinile ultra fasciante. Tra gli accessori da annotare ci sono le zeppe in versione maxi e i sabot, e i collant "aperti" sul lato della gamba, con inserti cut out. Ma l'accessorio must lo abbiamo già: alcuni modelli hanno sfilato tenendo in mano il cellulare, ormai compagno di vita sdoganato perfino in passerella.

Le star in passerella alla sfilata di Versace

Moltissime le star che hanno sfilato per Donatella Versace. Lo show si è aperto e chiuso con la popstar Dua Lipa, prima in nero poi con un abito rosa scintillante: sue le canzoni che hanno fatto da tappeto musicale allo show. Tra le top model, spiccava Emily Ratajkowski, tornata a sfilare a Milano dopo essere diventata mamma, seguita da Gigi Hadid e Irina Shayk, ormai coppia fissa alle sfilate milanesi e non solo.

Ma a calcare la passerella c'era anche la regina delle top model, la Venere Nera: Naomi Campbell. Splendida nei suoi 51 anni, ha sfoggiato con la sua andatura inconfondibile un tailleur fucsia che le lasciava l'ombelico scoperto.

Fasciata in un abito argento è uscita in passerella anche Lourdes Leon Ciccone, la figlia di Madonna. Parata di star anche fuori dalla sfilata: tra gli ospiti vip spiccavano Chiara Ferragni e Fedez e la cantante Elodie. Donatella Versace sa come attirare l'attenzione: il suo show ha chiuso in modo spettacolare la quarta giornata di Fashion Week.

Football news:

La priorità di Barcellona è la nomina di Klopp. Il suo contratto con il Liverpool - fino al 2024
Il Milan è pronto ad aumentare il salario di Theo di oltre il doppio-fino a 3,5 milioni di euro all'anno
Al-Sadd Xavi 34 partite non perde in campionato Qatar - è il record del club. Il record di campionato è 41 partite
Nagelsmann su Hernandez: è di buon umore, non sembra preoccupato per la prigione
Tuchel sulla vittoria su Southampton: una partita intensa. Mi è piaciuto vigore il Chelsea
Pioli Pro 1:0 con Torino: Milan ha controllato il gioco. Questa è la nostra quarta partita negli ultimi 10 giorni, con un po' di spazio per la rotazione, e il Torino è un avversario molto forte
Arteta Pro 2-0 con Leeds: abbiamo creato molti momenti, giocato meglio e più forte