L’attesa del nuovo Dpcm non riguarda solo gli spostamenti tra regioni e il coprifuoco, ma anche gli studenti e i genitori che si chiedono quando e come i ragazzi potranno tornare in presenza a frequentare le lezioni. In merito si è già espressa anche la Ministra Lucia Azzolina ospite di Barbara d’Urso durante Live, Non è la d’Urso. Secondo quanto dichiarato, la DAD sembrerebbe avere i giorni contati, tuttavia non è ancora stato diramato un piano d’azione. Si paventava anche l’idea di frequentare durante i weekend, il sabato e la domenica, ma in merito Lucia Azzolina è stata chiara e diretta e ha spiegato alla conduttrice napoletana le motivazioni per cui non sarebbe possibile attivare una didattica così specifica nei weekend.

A dicembre si torna in classe? Anche di sabato e di domenica? Le risposte del Governo

“tanti ragazzi vanno già a scuola, soprattutto al Sud, e l’apertura di domenica non è un’ipotesi percorribile. Al momento non è stata presa alcuna decisione sulle scuole. Con molta gradualità vorrei che fossero riaperte anche le superiori. Se si allentano le misure, anche la scuola ne deve far parte, non può esserne esclusa, altrimenti  i ragazzi rischiamo di vederli per strada e non in classe”.

A detta dunque della Ministra dell’Istruzione non è ipotizzabile far frequentare la scuola soprattutto di domenica. La Ministra ha comunque più volte ribadito di voler far sì che i ragazzi rientrino a scuola quanto prima. Pur riconoscendo il lavoro e lo sforzo di docenti e alunni nel praticare la DAD, il Governo pensa a un piano di rientro già da dicembre, considerando anche l’allentarsi delle misure per diversi settori. Si dovrebbero avere le idee più chiare in merito già dal prossimo 3 dicembre, quando dovrebbe essere pubblicato in Gazzetta Ufficiale il nuovo Dpcm contenente le misure anti-Covid per i mesi a venire.