Italy

Modena Ricette gustose prendono vita grazie ai batteri

A Divulgazione scientifica, fotografia e creazioni di ricette si intrecciano nel lavoro e nelle passioni di Stefania Rizzelli. L’attività professionale è quella di occuparsi, in un laboratorio con sede a Modena, di analisi chimiche e microbiologiche sul cibo.

MODENA Divulgazione scientifica, fotografia e creazioni di ricette si intrecciano nel lavoro e nelle passioni di Stefania Rizzelli. L’attività professionale è quella di occuparsi, in un laboratorio con sede a Modena, di analisi chimiche e microbiologiche sul cibo. Alla fotografia è giunta per esaltare la bellezza, nei colori e nelle forme libere, del mondo microbico, con una ricerca di due anni durante i quali ha prodotto una selezione di circa 500 scatti, avviando il progetto “L’arte invisibile dei batteri” per evidenziare l’importanza vitale che i batteri assumono nella vita umana, animale e vegetale.


E’ un’operazione anche di riscatto dei microrganismi spesso ritenuti come nemici. E con le fotografie di fascino (artisticamente stupende quelle di alcune colonie di Acetobacter isolato su un grammo di aceto balsamico) la Rizzelli si è imposta al primo posto, due anni fa, nella categoria “set di immagini”, al concorso internazionale Wikimedia (“Wiki Science Competition”), riservato alle immagini scientifiche, con cerimonia di premiazione presso la Scuola Superiore della Normale di Pisa.


Alla buona cucina Stefania è pervenuta per il desiderio di esaltare i cibi genuini, trovando legami con la sua radicata vocazione per il mondo scientifico, per la chimica in particolare. «Infatti, in relazione al ruolo dominante che i batteri rivestono nella nostra vita pratica e più specificatamente nell’ambito alimentare, si richiama l’attenzione – dice la Rizzelli - sul fatto che essi sono fondamentali per la produzione di prodotti come il formaggio, il burro e lo yogurt, grazie all’azione di fermentazione del latte.

A tal proposito, le cosiddette colture starter o di avviamento (ceppi microbiotici selezionati) innescano dei processi fermentativi atti ad accrescere le proprietà sensoriali di vari prodotti alimentari come la birra, il vino, l’aceto, i formaggi e tantissimi altri alimenti. Questi ceppi microbiotici si classificano in base alla loro funzione, alla temperatura di crescita e al tipo di microbo utilizzato. Tra le varie colture starter si possono annoverare i fermenti lattici, i lieviti, le muffe, le specie propioniche oltre alle specie Lattobacilli». E sorprendenti sono le sue ricette che vengono pubblicate sulla rivista GustoH24, notizie dal mondo del food.


Ecco allora la gustosa ricetta, per quattro persone, con farfalle, zucchine trifolate, gamberetti aceto balsamico: 400 grammi di farfalle, due zucchine medie, 200 grammi di gamberetti sgusciati, 10 ml. di aceto balsamico, una cipolla piccola, sale, pepe, olio extra vergine d’oliva.

«Fate dorare la cipolla con due cucchiai di olio d’oliva. Tagliate a cubetti zucchine e fatele rosolare insieme alla cipolla per 15 minuti. A metà cottura mettete nella padella i gamberetti sgusciati e mescolate con le zucchine trifolate. Salare a proprio piacimento. Cuocete al dente le farfalle in una grossa pentola di acqua salata. Scolatele e versatele nella padella insieme alla zucchine e gamberetti. Infine versate l’aceto balsamico e servire tiepido». La Rizzelli ricorda che Ippocrate usava l’aceto per curare ferite e ulcere, gli Egizi per cura e bellezza delle gengive, per alleviare i dolori articolari. Oggi i suoi benefici sono conosciuti in tutto il mondo, soprattutto ottimo per ridurre in modo consistente la glicemia.

E’ usato anche per trattamenti di bellezza grazie al suo effetto esfoliante, tonificante e rigenerante sulla pelle. L’aceto balsamico viene usato quasi quotidianamente in cucina.
Non meno speciale è la ricetta Tagliatelle prosciutto crudo di Parma e asparagi. Per quattro persone occorrono: 350-400 grammi di tagliatelle, 200 grammi asparagi, un cucchiaino di succo di limone, 100 grammi di prosciutto crudo di Parma, una cipolla piccola, mezzo bicchiere di vino bianco, olio extravergine d’oliva, sale quanto basta. «Si procede a sminuzzare la cipolla e farla dorare in olio extravergine di oliva, aggiungere gli asparagi a pezzetti, un po’ di sale e cuocere con mezzo bicchiere di vino bianco per 15 minuti: Se necessario aggiungete un po’ d’acqua. Mettere a bollire l’acqua per le tagliatelle, salatela a vostro piacimento. Nel frattempo tagliate il prosciutto crudo a filini sottili o se siete più comodi a cubetti; una volta cotti gli asparagi fateli raffreddare per 5 minuti, dopodiché aggiungete il prosciutto e un cucchiaino di succo di limone. Cuocete le tagliatelle al dente, scolatele e amalgamate il tutto». La Rizzelli vuole sorprendere non solo con la fotografia, ma anche con piatti che fanno la gioia del palato. —

Football news:

La prima partita di Xavi a capo del Barça sarà il gioco con Celta 6 novembre. Lo spagnolo avrà sei assistenti
L'Inter ha confermato di aver esteso il contratto con lautaro fino a giugno 2026. Lo stipendio è di 6 milioni di euro all'anno senza tener conto dei bonus
Javi su Barca: mi concentro sul lavoro ad Al Saddah. Non posso dire altro
Pochettino sulle parole di Tuchel sul PSG: istruzione e rispetto sono incorporati nella mia cultura. Non parlerò dei suoi sentimenti
Il prodigio Danese voleva tutti i migliori Club, ma il suo destino è una tragedia. Finì la carriera in 19 (dopo Ajax e Chelsea) e morì in 32
Buona fortuna per il futuro. Abbraccio, Signore. Piqué, Pedri e Busquets hanno salutato Koeman
Messi ha un trauma muscolare. Domani si saprà se giocherà con Lille