Italy

Mourinho attacca la stampa: “Perché non fai queste domande a Lampard, Klopp e Guardiola?”

A poche ore dalla decisione del TAS, definita da lui stesso ‘vergognosa‘, che ha salvato il Manchester City dall'esclusione dalle coppe per il presunto mancato rispetto del Fair Play Finanziario, José Mourinho è tornato a dare spettacolo in conferenza stampa dopo la vittoria del suo Tottenham nella 36esima giornata di Premier League. A margine del 3-1 con cui i suoi ragazzi hanno sbancato il St James' Park, regalandogli la soddisfazione di vincere per la prima volta in casa dei ‘Magpies', il manager portoghese ha infatti risposto a tono alla curiosità di un giornalista.

La replica acida dello ‘Special One'

Di fronte alla domanda sul perché fosse stato portato in panchina Steven Bergwijn, poi entrato in campo al 57esimo prima del gol del vantaggio degli ‘Spurs', l'ex allenatore dell'Inter ha spiazzato il cronista con una risposta acida: "Questa è una domanda che normalmente fai a me, ma non lo fai a Frank Lampard, a Jurgen Klopp, a Pep Guardiola e a tutti gli allenatori dei grandi club con grandi giocatori – ha sbottato Mourinho – Perché non vai da Lampard e gli chiedi come mai non gioca dall'inizio Hudson-Odoi? Oppure perché non chiedi mai a Pep Guardiola di Bernardo Silva?".

I precedenti con la stampa inglese

"Sembra che io sia l'unico che deve far giocare 15 giocatori dall'inizio, o sono l'unico che non ha il diritto di avere buoni giocatori in panchina. Se oggi iniziavo con Bergwijn, mi avresti chiesto di Lucas Moura o di Heung-Min Son". L'irritazione dello ‘Special One' nei confronti della stampa britannica è di vecchia data. Il manager del Tottenham è infatti stato spesso interrogato sull'utilizzo o meno di alcuni suoi giocatori: in particolare di Tanguy Ndombele, giovane centrocampista francese, arrivato a Londra dal Lione per la cifra record di 62 milioni di euro più 10 di bonus.

Football news:

Barcellona e Bayern 10 volte ha vinto la Champions League. Gli altri 6 partecipanti hanno 1/4 di finale di 0 coppe
Gennaro Gattuso: Napoli si è addormentato per mezz'ora e ha regalato a barca la vittoria. Abbiamo dominato e picchiato più spesso
Lewandowski ha finito il Chelsea: 2 gol e 2 assist. Le sue statistiche in questa stagione sono più dello spazio
Flick su barca: non concentrarsi su Messi. Vogliamo mostrare i nostri punti di forza
Levandowski ha segnato 7 (3+4) punti in due partite con il Chelsea e ha preso parte a tutti i gol del Bayern
Messi segna in Champions League da 16 anni. Più solo Raul – 17
Luis Suarez: la cosa principale è che Barcellona va oltre. Il bayern è uno dei candidati per vincere la Champions League, così come le altre squadre