Italy

Niente finale di Champions League per Londra: si giocherà in Portogallo, forse a Oporto

La finale di Champions League tra Manchester City e Chelsea non si giocherà a Istanbul. Per il secondo anno di fila, la capitale turca dovrà rinunciare all'evento più importante del panorama calcistico europeo a causa della pandemia. Il match non sarà disputato nemmeno a Londra, come le autorità inglesi speravano, bensì per la seconda volta consecutiva in Portogallo. Stavolta, secondo le indiscrezioni del Daily Mail, lo stadio che la ospiterà dovrebbe essere il Do Dragao di Porto.

Perché non si giocherà a Istanbul

La partita tra i citizens di Guardiola e i blues di Tuchel si sarebbe dovuta disputare allo stadio Ataturk di Istanbul, alla presenza di circa 25mila spettatori. Il governo del Regno Unito, però, ha inserito la Turchia nella cosiddetta "lista rossa", imponendo la quarantena obbligatoria al rientro in patria a chiunque avesse raggiunto il Paese, a causa del considerevole aumento di contagi che sta affliggendo la nazione governata da Erdogan. I tifosi inglesi che avessero voluto andare a vedere la finale, dunque, sarebbero dovuti rimanere in isolamento dieci giorni al loro rientro. La Uefa si è quindi convinta a spostare la sede, ma non ha accontentato le richieste della Football Association, che avrebbe voluto far disputare la sfida a Londra, nello stadio di Wembley.

La scelta di Porto

Anche se la finale è tra due squadre inglesi e la pandemia nel Regno Unito appare sotto controllo, l'organismo ha deciso di non far disputare la partita nello "Stadio dell'Impero" a causa dell'obbligo di quarantena che avrebbero dovuto affrontare i circa 2.000 ospiti della Uefa, tra dirigenti e sponsor, una volta oltrepassata la Manica. Per questo, si è deciso di virare sul Portogallo, già sede della Final Eight dello scorso anno e inserito nella "lista gialla" dal governo britannico. Non sarà richiesto ai tifosi, dunque, il periodo di isolamento al rientro in patria che sarebbe stato necessario se il match fosse stato disputato in Turchia. Se inizialmente si pensava potesse essere ancora Lisbona la città prescelta, come accaduto lo scorso anno, a quanto pare la Uefa avrebbe scelto Porto e il suo Estadio Do Dragao, che ha una capienza di circa 50mila posti. Non c'è, però, ancora l'ufficialità di tale decisione, che è attesa nelle prossime ore.

Football news:

Mortin ricorda Euro 2004: ha quasi litigato nelle giunture, si è difeso contro il giovane Cristiano e ha capito l'eccitazione del ponte
Gareth Southgate: non dovremmo essere snob di calcio. Nelle partite con le migliori squadre è importante la diversità
Leonid Slutsky: è ancora convinto che la Finlandia sia l'outsider del nostro gruppo. Sono stati molto fortunati contro la Danimarca
Non sono razzista! Arnautovic si è scusato per gli insulti nei confronti dei giocatori della Nazionale della Macedonia Del Nord
Gary Lineker: Mbappe è una star mondiale, sostituirà Ronaldo, ma non Messi. Leo fa cose di cui gli altri non sono in grado
Un fan Spagnolo va alle partite della nazionale dal 1979. È arrivato in euro con il famoso tamburo (potrebbe averlo perso durante il Lockdown)
Ronaldo ha rimosso la coca-cola sponsorizzata in una conferenza stampa. Cristiano è duro contro lo zucchero-non lo pubblicizza nemmeno