This article was added by the user Anna. TheWorldNews is not responsible for the content of the platform.

No al ddl Zan, Arcigay: ''Il 2 novembre in piazza, siamo più tenaci di chi ha frenato una legge di civiltà''

Sabato 30 ottobre alle 16:30 alla sede di Arci del Trentino, in via degli Olmi 24, si terrà un’assemblea aperta per organizzare la mobilitazione del 2 novembre. Molte le associazioni che hanno deciso di aderire all'iniziativa 

TRENTO. “Avete tentato di rallentare la crescita culturale, sociale e civile del nostro Paese. Ma noi siamo e saremo come sempre più determinati e determinate e tenaci di voi”. E' un messaggio chiaro e forte quello che arriva dall'Arcigay del Trentino e che vede la condivisioni di numerose associazioni sul territorio. Un messaggio importante diretto al mondo della politica, a chi ieri dai banchi di palazzo Madama ha applaudito dopo aver affossato il Ddl Zan utilizzando il voto segreto.

“La cronaca di questi mesi – spiega in una nota Arcigay del Trentino -  ci restituisce l’avvilente immagine di un Senato impegnato a frenare una legge di civiltà, utilizzando accordi e 'accordicchi'. Lo avete fatto a scapito dei nostri corpi e delle nostre famiglie, come accadde durante il dibattito che si fece per la legge sulle Unioni Civili. Pensavate di colpire la fantomatica 'lobby gay', ma di fatto avete colpito tutte quelle persone che voi considerate minoranza, ma che minoranza non sono perché insieme formano la maggioranza della società”.  Maggioranza che questo disegno di legge intendeva tutelare e proteggere dalla discriminazione, dall’odio e dalla violenza.

Nessun passo indietro, questo l'impegno che il mondo dell'associazionismo trentino ha deciso di mettere in campo anche questa volta annunciando per martedì 2 novembre una manifestazione in piazza. “Sarà l'occasione – viene spiegato in una nota - dove rilanceremo la nostra azione politica insieme alle reti informali, alle associazioni e a tutte quelle persone che credono nell’uguaglianza, nell’inclusione e nel rispetto di tutte e di tutti”. 

Proprio in vista di questo appuntamento, sabato 30 ottobre alle 16:30 la a sede di Arci del Trentino, in via degli Olmi 24, aprirà le proprie porte per un'assemblea a cui possono partecipazione tutti i cittadini, tutte le cittadine e le associazioni trentine per organizzare la mobilitazione del 2 novembre. “Come associazioni continueremo a testa alta a vigilare contro ogni forma di discriminazione e a tenere alta l’attenzione sui diritti civili, mettendoci la faccia tutti i giorni” conclude la nota. 

Qui le prime adesioni

Agedo Trentino 

ANPI Trentino 

ARCI del Trentino 

Arcigay del Trentino 

Collettivo transfemminista queer Trento 

Famiglie Arcobaleno - Trentino Alto Adige 

I Sentinelli di Trento 

Laici Trentini per i Diritti Civili 

LILA Trentino 

Non Una di Meno Trento 

Rete Degli Studenti Medi di Trento 

Rete ELGBTQI* del Trentino Südtirol 

UDU Trento