Italy

“Non ho più un euro, sarei disposto a fare qualsiasi lavoro”. Shalpy, l’appello accorato del cantante: “Andrebbe bene anche il cameriere”

Non ce la fa più Shalpy. È arrivato al punto di non ritorno. Ed è una questione prettamente economica: “In questo momento mi trovo in una situazione di estrema indigenza” e per lavorare “accetterei qualsiasi proposta”, ha scritto Shalpy, che all’anagrafe si chiama Giovanni Scialpi. Il cantante e personaggio dello spettacolo che, come molti altri nel suo campo, è stato duramente colpito dalla crisi causata dal Covid19, ora si sfoga in cerca di un impiego redditizio che lo possa sostentare in questo brutto periodo senza spettacoli e serate.

Shalpy ha raccontato la sua situazione a Rolling Stone, rivelando una situazione di grande difficoltà economica, “come il 90% della gente che fa questo mestiere”. “Faccio parte di una fetta di persone che non è calcolata né dallo Stato, né dall’immaginario collettivo – spiega – Si ha l’idea che l’artista campi d’aria”. (Continua a leggere dopo la foto)

“Non si capisce la concretezza e l’imprenditoria che sta dietro al sistema”, osserva ancora Shalpy che sottolinea di essere rimasto deluso dall’Italia “che non esalta chi ha valore”. La rabbia, però, non fa più parte di lui, dice. “L’ho messa da parte”. (Continua a leggere dopo la foto)

“Potrei vantarmi e dire che la mia canzone è andata in Grecia, a Glasgow e a Berlino, ma devo anche mangiare”, si lamenta la pop star, che conobbe il momento di maggior successo negli anni Ottanta, con pezzi come ‘Rocking Rolling‘ (1983). Oggi si dice pronto a qualsiasi lavoro. “Sarei anche disposto a fare il cameriere o qualsiasi altra cosa mi venisse proposta”. (Continua a leggere dopo la foto)


E conclude Shalpy: “Io sono molte cose, posso affrontare tanti ambiti lavorativi – conclude – Sto portando alla ribalta la mia storia, ma non sono il solo. E mi dispiace leggere i commenti dei leoni da tastiera che mi lasciano messaggi gratuiti. Io sto facendo un appello“.

Ti potrebbe anche interessare: “Non vorrei dirvelo, ma…”. Affari tuoi, Simone e Noemi rifiutano di cambiare pacco per ben due volte. E alla fine succede di tutto: Carlo Conti senza parole

Football news:

Henri ha lasciato Montreal: la separazione con i bambini è difficile. Costretto a tornare a Londra
Hames sul ritorno al Real Madrid: Nessuno vuole più vedermi lì. Fa parte del calcio
Real Madrid è l'unico club spagnolo a vincere la prima partita di 1/8 di Finale Champions League
14 milioni di cliniche per il trapianto di capelli, 6 milioni di marchi di abbigliamento, 0,5 milioni di centri fitness: guida per L'impero degli affari Ronaldo
Spero che messi vinca qualcosa con la nazionale. È uno dei migliori nella storia del Calcio. Márquez sull'attaccante del Barça
Capello del Froiler rosso: anche Zidane non ci credeva! L'avete visto ridere? Аталанте non fortunato
Dejan Kulusevski: nessuno mi toglierà il piacere dell'allenamento quotidiano con Ronaldo. Questa esperienza è per tutta la vita