Italy

Obbligo di mascherina all’aperto, addio dal 5 luglio: l’ipotesi del governo

Secondo fonti vicine al governo l'obbligo di indossare la mascherina all'aperto potrebbe essere rimosso già da lunedì 5 luglio.

Mascherina all'aperto 5 luglio

Il governo sembrerebbe intenzionato a dire addio all’obbligo di indossare la mascherina all’aperto: dopo le iniziali indiscrezioni che parlavano dell’introduzione di questa norma da metà luglio, dopo il faccia a faccia tra Draghi e Salvini la data potrebbe essere anticipata al 5 dello stesso mese.

Mascherina all’aperto, addio dal 5 luglio?

Il leader della Lega avrebbe fatto leva sui diversi paesi europei che hanno già tolto questo obbligo o lo faranno a breve tra cui la Francia, la Spagna e la Germania. Anche Italia Viva e il Movimento Cinque Stelle sono favorevoli ad un’accelerazione mentre il ministro Speranza teme la corsa della variante indiana e invoca prudenza. 

E se nella maggioranza c’è chi ipotizza il via libera dall’1 luglio, secondo fonti di governo la data più probabile è il 5 luglio.

Anche perché nell’era dell’esecutivo di unità nazionale le riforme relative alla pandemia stanno quasi sempre scattando di lunedì.

Rimarrà comunque necessario indossare la mascherina dove si verificano assembramenti e non è possibile mantenere una distanza interpersonale di almeno un metro. Il che vuol dire che anche se non sarà più obbligatorio tenerla sempre, bisognerà portarla con sé per metterla al momento necessario.

Mascherina all’aperto, ipotesi addio dal 5 luglio: rimandata discussione su stato di emergenza 

Quanto infine all’opportunità di prorogare lo stato di emergenza, che scade il 31 luglio e che il leader della Lega vorrebbe eliminare, si tornerà a parlare solo alla metà del mese prossimo. Le ipotesi attualmente allo studio sono tre: la rimozione dello status, quella meno probabile, la proroga fino al 30 ottobre, se la situazione sarà sotto controllo, e la proroga fino al 31 dicembre qualora le varianti del virus costringano anche l’Italia ad alzare il livello di guardia-

Football news:

I giudici della Premier League hanno raccomandato di non assegnare un calcio di rigore discutibile, come alla Sterlina in semifinale di Euro 2020
Chelsea ha offerto oltre 100 milioni di euro e Marcos Alonso per Lukaku. L'Inter ha rifiutato di vendere il belga
Shomurodov sul passaggio a Roma: farò del mio meglio per mostrare le mie abilità in uno dei più grandi club del mondo
Roma ha acquistato Shomurodov per 17,5 milioni di euro da Genoa
Monaco ha acquistato il centrocampista di Lione Lucas per 12 milioni di euro
Aldridge sul nuovo contratto Manchester United e Sulscher: i tifosi del Liverpool, Chelsea e City gioiscono
Mbappé non lascerà il PSG quest'estate, ma anche i negoziati sul nuovo contratto non conducono (Le Parisien)