Italy

Oggi si decide il futuro di Conte. Renzi, “Numeri risicati”. Salvini, “Chi sostiene il governo è complice”

Crisi di governo, l’intervento di Giuseppe Conte al Senato nella giornata decisiva: il premier cerca i numeri per andare avanti senza Italia Viva.

Dopo il via libera ottenuto alla Camera, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte si gioca tutto al Senato dove lo attende una giornata quantomeno complicata. Il piano è semplice: superare indenne la votazione a Palazzo Madama per proseguire con il patto di legislatura annunciato alla Camera e sperare che qualcuno si unisca alla squadra. Ma tutto passa per il difficilissimo voto al Senato.

L’appello ai responsabili e il piano del premier: una maggioranza senza Italia Viva

In occasione del suo lungo intervento alla Camera, durato quasi un’ora, Conte ha definitivamente scoperto le carte chiudendo la porta a Renzi e a Italia Viva. “Quello che è successo non può essere cancellato, ora si volta pagina“, è il messaggio inviato ai renziani. E poi al termine del suo intervento il premier ha espressamente chiesto l’aiuto delle forze europeiste che siedono in Parlamento e che non si riconoscono nella destra sovranista e anti-europeista.

Matteo Renzi
Matteo Renzi
Matteo Renzi

Dalla legge elettorale alla delega ai servizi segreti passando per il Conte Ter: cosa mette sul piatto il Presidente del Consiglio

Il Presidente del Consiglio ha giocato anche d’astuzia, indubbiamente. Ha messo sul piatto la legge elettorale, in cantiere da mesi, il patto di legislatura e la delega ai servizi segreti, che il premier si sarebbe tenuto volentieri e che ha acuito lo scontro con Renzi, che da settimane chiedeva un passo di questo tipo al Presidente del Consiglio.

Conte inoltre ha ricordato alle forze intenzionate a sostenere il governo che ci sono ancora due Ministeri vacanti, quelli lasciati liberi dalle ministre di Italia Viva. Ma non si esclude neanche che si possa procedere ad un Conte ter per puntellare la nuova maggioranza e provare così ad arrivare fino alla fine di questa tormentata legislatura.

Giuseppe Conte
Giuseppe Conte
Giuseppe Conte

Renzi, “Maggioranza risicata”

Renzi parla dopo il voto di fiducia alla Camera e sembra avere poca fiducia nella nuova maggioranza cercata da Conte. Il leader di Italia Viva parla di una maggioranza con i numeri contanti che rischia di ritrovarsi ad un passo dalla crisi in pochi mesi.

Matteo Renzi
Matteo Renzi
Matteo Renzi

Salvini, “Chi sostiene questo governo è complice, non responsabile”

Il leader della Lega Matteo Salvini ha parlato dopo il voto di fiducia alla Camera esprimendo il suo giudizio sulla strategia di Conte, alla ricerca di una nuova maggioranza di governo.

“Chi sostiene questo governo non è un ‘responsabile’, è un complice […]. Ormai c’è il ‘senatore Ikea’: monti, smonti a seconda delle esigenze. Uno che cambia idea in un quarto d’ora non è un ‘responsabile’, è un complice. Chi salva il governo che ha creato più disastro nel mondo occidentale pensa alla poltrona”.

Non arrivano alla maggioranza assoluta, chi non ce l’ha si deve dimettere, Poi Conte non lo farà, perché ha la faccia multicolor… diciamo cosi“, prosegue Salvini ne suo attacco al premier.

Football news:

Il manchester United pagare quasi 5 milioni di euro di bonus per Bruno, se entra nella top-3 pallone d'Oro about diventerà un giocatore dell'anno secondo la versione PFA
L'Arsenal ha riportato perdite di 47,8 milioni di sterline nell'ultimo anno di riferimento
Carragher sulla sostituzione di Salah nella partita contro il Chelsea: mi è sembrato strano
Liverpool è Interessante Kulibali
Golovin è il miglior giocatore di Monaco nel mese di febbraio, secondo i fan
Man City prepara per Zinchenko contratto per 5 anni con uno stipendio di 90 mila sterline a settimana (Claret&Hugh)
L'agente Salah ha messo un punto su Twitter dopo aver sostituito il giocatore al 62 ° minuto della partita contro il Chelsea