Italy

Omicidio Erika Preti, confermati in appello 30 anni per il fidanzato Dimitri Fricano: “Uccise la fidanzata con 57 coltellate”

La Corte d’appello di Sassari ha confermato la condanna per l’omicidio compiuto l’11 giugno 2017 in una villa nel Sassarese dove la coppia stava passando le vacanze

Condannato a 30 anni di carcere a Dimitri Fricano, il 32enne di Biella accusato di aver ucciso l’11 giugno del 2017 la fidanzata Erika Preti con 57 coltellate mentre si trovavano in vacanza in una villetta a San Teodoro, nel Sassarese. La Corte d’appello di Sassari, presieduta da Plinia Azzena, ha quindi confermato la sentenza in primo grado, accogliendo le richieste della procuratrice generale Gabriella Pintus.

L’uomo – secondo la ricostruzione della procura, sposata dai giudici – aveva aggredito e ucciso la sua fidanzata a seguito di una lite nata per della sporcizia sul tavolo. Due giorni dopo l’omicidio, fu lui stesso a confessare: “Erika mi ha accusato perché il tavolo era sporco, abbiamo iniziato a insultarci e io non ci ho più visto”. I genitori della giovane, Fabrizio Preti e Tiziana Suman, si sono costituiti parte civile, rappresentati dall’avvocato Lorenzo Soro. Alla lettura della sentenza in tribunale questa mattina c’erano anche loro e hanno commentato dicendo che “è giusto che paghi per quello che ha fatto. Non possiamo perdonarlo. È troppo il dolore causato”.

Gli avvocati della difesa, Roberto Onida e Alessandra Guarini, avevano chiesto una riduzione di pena per i problemi psichici che Fricano soffriva ancor prima dell’omicidio, non accolta. Ora dovranno valutare un possibile ricorso in Cassazione. Nella sentenza di oggi la Corte ha anche riconfermato la simulazione di reato nei confronti dell’imputato per aver tentato di depistare gli inquirenti inscenando una rapina fallita.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

Articolo Precedente

Abusi su una bambina di 5 anni: arrestati il nonno e un 30enne con l’accusa di violenza sessuale. Indagata la madre della piccola

next

Football news:

Thomas Tuchel: se entrambe le gambe sono intatte, potresti vedere il mio sprint di 40 metri
Il PSG ha salvato il favorito di Tuchel: Shupo-Moting ha ottenuto tutto GRATIS, è riuscito a non segnare da un centimetro, e ora ha tirato Parigi in semifinale Champions League
Gian Piero Gasperini: la cosa più triste è che eravamo così vicini. Posso solo ringraziare i ragazzi
Neymar è diventato il giocatore della partita Atalanta-PSG. Ha dato il passaggio
🇫 🇷 Il PSG ha sofferto per tutti i quarti di finale e lo ha girato in 149 secondi. Hanno tolto la maledizione italiana e sono arrivati così lontano in Champions League per la prima volta in 25 anni
😫 🔜 😅 Il dolore del psg si trasformò in felicità: in tre minuti le stelle sofferenti si trasformarono in re celebranti
Il Club Italiano per il 10 ° anno consecutivo non vincerà la Champions League. E ' anti-record