This article was added by the user . TheWorldNews is not responsible for the content of the platform.

Omicron, i primi dati da Israele: con 3 dosi di vaccino si è protetti dalla variante

Omicron, i primi dati da Israele: con 3 dosi di vaccino si è protetti dalla variante
Omicron, i primi dati da Israele: con 3 dosi di vaccino si è protetti dalla variante

Omicron, i primi dati da Israele: con 3 dosi di vaccino si è protetti dalla variante (foto Ansa)

I primi dati mostrano che con 3 dosi di vaccino Pfizer si è protetti dalla variante Omicron. Lo ha detto il ministro della sanità israeliano Nitzan Horowitz. “La situazione – ha spiegato citato da Times of Israel – è sotto controllo e non c’è motivo di panico. Ci aspettavamo una nuova variante e siamo pronti… Nei prossimi giorni avremo informazioni più precise sull’efficacia del vaccino ma le prime indicazioni mostrano che coloro che hanno un richiamo sono molto probabilmente protetti contro questa variante”.

Omicron, dal Sud Africa: “Allarme eccessivo

La variante Omicron è ormai in tutti i continenti, ma non si segnala ancora nessun decesso. L’ordine dei medici del Sudafrica definisce l’allarme mondiale “eccessivo” e la reazione “spropositata”.

L’Oms, tuttavia, invia messaggi in chiaroscuro. Da una parte precisa che Omicron è stata classificata come “preoccupante” per spingere alla raccolta di informazioni. Allo stesso tempo avverte che la sua diffusione globale è probabile, anche con “gravi conseguenze”.

Ecdc: “40 casi registrati in Ue. Tutti asintomatici o con sintomi lievi”

L’Ecdc conferma che i casi finora registrati in Ue, circa 40, sono asintomatici o presentano sintomi lievi. E secondo l’Ema, “anche se la nuova variante si diffonderà di più, i vaccini che abbiamo continueranno a garantire protezione”.