This article was added by the user Anna. TheWorldNews is not responsible for the content of the platform.

“Orientamento e Inserimento lavorativo” dei detenuti, progetto concluso

Cronaca

“La Solidarietà” ha garantito la disponibilità di un numero di volontari sufficiente all’adempimento di tutti i compiti previsti

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Si è da poco concluso, con un grande successo, il progetto dal titolo “Orientamento e Inserimento lavorativo”, promosso dal Garante delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale, rappresentate dal Consiglio Regionale della Campania nella persona del responsabile di settore, Samuele Ciambriello.

Il progetto, che ha visto impegnati gli operatori dell’Associazione di volontariato “La Solidarietà” di Fisciano è stato realizzato presso gli istituti circondariali di S. Angelo dei Lombardi e dell’ICATT di Eboli, dove alcune figure professionali del sodalizio con sede a Lancusi di Fisciano, hanno svolto attività di orientamento per l’inserimento lavorativo dei detenuti, e in un’ottica integrata gli operatori impiegati nelle attività hanno lavorato di concerto con le aree educative e le Direzioni degli istituiti al fine di raggiungere obiettivi comuni di inserimento lavorativo dei detenuti.

Le attività realizzate si sono suddivise in:

-         colloqui con i detenuti per la rilevazione delle problematiche di carattere sociale;

-         consegna degli atti relativi alle problematiche rilevate presso la struttura di supporto al Garante;

Per lo svolgimento di tali attività sono richieste: quattro figure professionali esperte nel campo lavorativo e nel completamento delle relative pratiche per dieci visite complessive per gli istituti carcerari considerati e un incontro settimanale presso l’ufficio del Garante.

“La disponibilità offerta da persone qualificate appartenenti alla nostra Associazione – dichiara il Presidente del sodalizio Sessa – evidenzia il carattere solidale della stessa, i cui volontari, oltre a prestare attività di emergenza sanitaria sui propri territori di competenza, offrono anche servizi di carattere sociale mediante la professionalità messa in campo da apposite figure che hanno le competenze specifiche nei settori in cui sono chiamate ad operare. Il lavoro da loro posto in essere nella fattispecie progettuale dell’orientamento al lavoro, ha comportato grande responsabilità nei confronti di persone, alle quali si intende offrire una opportunità di riscatto sociale”. Nell’ambito dello svolgimento delle attività progettuali appena conclusesi, “La Solidarietà” ha garantito la disponibilità di un numero di volontari sufficiente all’adempimento di tutti i compiti previsti, assicurando la loro specifica competenza e preparazione per gli interventi cui sono destinati al fine di raggiungere lo scopo prefissato.

Si parla di