Roma, 7 mag. (LaPresse)- In merito al rientro incontrollato in atmosfera del lanciatore spaziale cinese “Lunga marcia 5B” sono tre le traiettorie che potrebbero coinvolgere l’Italia che, in totale, interessano porzioni di 9 regioni del centro-sud, ovvero Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Puglia, Calabria, Sicilia e Sardegna. E’ quanto comunica la Protezione Civile dopo il comitato operativo svoltosi oggi convocato dal Capo dipartimento Fabrizio Curcio. Le previsioni di rientro – si legge nella nota – saranno soggette a continui aggiornamenti perché legate al comportamento del vettore spaziale stesso e agli effetti che la densità atmosferica imprime agli oggetti in caduta, nonché a quelli legati all’attività solare.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata