Italy

Padova, aggredita nel centro storico coppia Gay: i due si stavano baciando

Leggi anche

De Laurentiis De Luca

Cronaca

L’imprenditore e presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis non ha dubbi: in queste elezioni sosterrà De Luca come dichiarato nel post su Twitter.

Positivi dopo una festa di compleanno a Palermo

Cronaca

Festa di compleanno nel Palermitano, 17 positivi al Coronavirus e 40 invitati sotto osservazione. Prosegue il tracciamento dei contatti.

Coronavirus, morto 65enne positivo

Cronaca

A causa di una grave crisi respiratoria, morto 65enne positivo al Coronavirus durante i soccorsi. Si trovava in casa, in quarantena.

Rinvenuto cadavere nell'Adda

Cronaca

Ritrovato cadavere nel fiume Adda, il corpo potrebbe appartenere alla 15enne scomparsa i primi di settembre nella zona di Sondrio.

Due fidanzati gay sono stati aggrediti nel centro storico di Padova da sei persone. Il motivo: il bacio che la coppia si era scambiata.

Padova fidanzati omosessuali aggrediti
Padova fidanzati omosessuali aggrediti

Mattias e Marlon due fidanzati rispettivamente di 21 e 26 anni, sono stati aggrediti in pieno centro città a Padova da sei persone. Il motivo: un semplice bacio che i due si erano scambiati durante la loro passeggiata. “Per quel bacio noi e alcuni nostri amici siamo stati insultati, gettati a terra, presi a calci e pugni, ad un amico che si era messo in mezzo per difenderci è stato spaccato un bicchiere in testa”, ha dichiarato Mattias denunciando l’accaduto su Facebook.

Sono poi intervenute le forze dell’ordine presso le quali è stata sporta la denuncia.“Abbiamo deciso di raccontare quello che è avvenuto perché siamo stanchi di dover far fronte a episodi omofobi., ha poi proseguito Mattias nel suo post sui social.

Padova, fidanzati omosessuali aggrediti in centro

Sono stati aggrediti in pieno centro storico di Padova due ragazzi omosessuali Mattias e Marlon, a causa di un bacio che i due si erano scambiati durante la loro passeggiata. Gli aggressori un gruppo di sei ragazzi quattro maschi e due femmine, hanno cominciato a prenderli di mira prima insultandoli pesantemente, poi aggredendoli anche fisicamente, come hanno raccontato i due ragazzi nella loro denuncia su Facebook.

“A Marlon è stata pestata la caviglia all’urlo di ‘fr**i di me**a’, mentre a un amico della coppia è stato rotto un bicchiere in testa, riportando un taglio, come testimonia la foto in basso”, ha scritto Mattias nel post.

Il pensiero di Mattias si è poi rivolto inevitabilmente verso Willy, il ragazzo 21enne ucciso a Colleferro perché era intervenuto per aiutare un amico.

“Mi viene da pensare anche al giovane Willy ucciso dalla mascolinità tossica e da questi comportamenti menefreghisti di fronte alla collettività e alla diversità”. Tramite un post su Instagram è arrivato anche il sostegno del deputato Alessandro Zan: “Questo ennesimo attacco, nel cuore di una città all’avanguardia sul rispetto dei diritti, dimostra come la legge contro l’omotransfobia e la misoginia non sia davvero più rinviabile: per questo in ottobre l’approveremo alla Camera, e poi passerà al Senato, dove verrà approvata definitivamente in tempi rapidi”.

Football news:

Anton Russia e della partita con il Bayern: Lasciamo vincere e mettere i più alti obiettivi
Frankie De Jong: la vita a Barcellona è così piacevole che può sembrare che tu sia in vacanza per un anno Intero
Donnarumma, Hauge e tre membri della squadra di Milano hanno contratto il coronavirus
Ribery, 37 anni, nella top di Serie A in pressing, dribbling, Speed e assist. E educa anche i giovani e pensa alla carriera dell'allenatore
Il Real Madrid vuole risolvere il problema con il Contratto di Ramos il prima possibile
Leonardo ha parlato con i rappresentanti di Mbappe per il rinnovo del contratto. Il giocatore vuole sapere come si evolverà il club
Allenatore di Salisburgo Marsh: Atletico non è diverso dalla locomotiva in stile di gioco. Differenza di livello