Italy

“Parco Rossi for all”: una domenica tra inclusione, tecnologia e turismo

Domenica 27 settembre, dalle ore 10 alle ore 18, il parco Rossi di Santorso ospiterà il progetto GATE (Granting Accessible Tourism for Everyone), un’iniziativa che si pone l’obiettivo di rendere il turismo accessibile a chiunque.

L’evento, promosso dal Comune di Santorso, è composto da una serie di attività create proprio per facilitare la visita e “l’immersione” nella natura locale: ogni visitatore infatti potrà scegliere con quale modalità addentrarsi nella scoperta del territorio. Ci sarà un gioco multimediale a realtà aumentata, utile per rievocare la storia del parco: la collaborazione tra La Piccionaia, DonQ, Wolfim e Veasyt ha reso questo programma accessibile persino in LIS. Non meno importante, ci sarà un modello 3D audio-tattile di Villa Rossi, che grazie a dei rilievi in Braille sarà fruibile anche da un pubblico ipovedente.

Grazie al lavoro di videomaker, informatici, drammaturghi e doppiatori, oltre che al patrocinio di Fondazione Dolomiti Unesco, Cooperativa Sociale Independent, Cai Alpago e Università di Innsbruck, chiunque potrà godere di queste esperienze; cooperazione e inclusione: quale miglior modo per valorizzare un territorio così ricco di storia e paesaggi.

Articolo precedente

Football news:

Maradona su un regalo per il 60 ° anniversario: la scomparsa di pandemia e scudetto per Napoli
Barcellona proverà di nuovo a comprare Eric Garcia a gennaio. L'accordo dovrebbe approvare il nuovo presidente del club
Solskjaer circa il 5:0 a Lipsia: la Reazione del Manchester United dopo crudeli 1:6 è splendida
Messi ha battuto il 100 ° rigore in carriera nella partita contro la Juve. Ha 78 gol
Rapino sulla lotta contro il razzismo: Ronaldo e messi potrebbero fare molto se decidessero di farlo
Van Dijk è stato operato con successo dopo un infortunio al legamento del ginocchio ottenuto in una partita con L'Everton
Il centrocampista Dell'Inter Christian Eriksen ha parlato del perché gioca poco per i nerazzurri. Chiedi all'allenatore [Antonio Conte]. Chiamalo e parla con lui perché sta prendendo decisioni