Italy

Partita aperta Unicredit-Mps: in bilico il futuro di 50 bancari triestini

TRIESTE. Sette filiali su nove chiuse. E, nelle due rimaste aperte, la clientela costretta, in coda, a lunghe attese. È stato partecipato, ieri a Trieste, lo sciopero indetto da First Cisl, Fabi, Fisac Cgil, Uilca e Unisin nelle filiali di tutta Italia del Monte dei Paschi di Siena per la «mancanza di notizie a seguito dell’interessamento espresso da Unicredit, possibile acquirente dell’istituto».

«Chiediamo che lo Stato – questa la linea sindacale sintetizzata in un comunicato – e cioè il primo azionista della banca, dopo il salvataggio del 2017, dia adeguate risposte. Lo chiediamo proprio in base alle condizioni poste da Unicredit per la prosecuzione dell’operazione.

L’ipotetico acquirente richiede infatti un ulteriore considerevole esborso di denaro pubblico per portare a termine tale operazione». «Pertanto – insiste in particolare la segreteria della Firts Cisl – ci sembra ovvio e doveroso che ci sia una sufficiente attenzione per la parte sociale dell’operazione, sia per i lavoratori sia per il territorio».


Ed è proprio su Trieste, dove Mps conta una novantina di addetti, che potrebbero emergere concrete difficoltà per motivi legati alla normativa Antitrust. «La possibile operazione tra Unicredit e Mps sul territorio di Trieste – spiega a questo proposito la segreteria regionale della sigla sindacale – creerebbe una nuova realtà bancaria con il 30-35% del mercato del credito, che è ben più del 10 % permesso. Per questo il sindacato teme il notevole impatto che tale operazione potrebbe avere sui lavoratori».

«La maggiore preoccupazione a questo riguardo – si legge ancora nel documento sindacale – non riguarda i prepensionamenti o le vendite ad altre banche degli sportelli in esubero, ma l’esternalizzazione di tutti quei lavoratori che fanno parte del cosiddetto back-office. Unicredit ha già dichiarato di non avere interesse per queste attività e dunque non riusciamo a indovinare cosa succederà a Trieste della cinquantina di colleghi impegnati in questo specifico settore».

Football news:

Il Barcellona 6 sconfitte e un pareggio nelle ultime 7 partite con мадридскими squadre nella Liga
Falcao sul gol di barca: non l'ho mai battuto prima. Questa vittoria significa molto per Rayo
Philippe Coutinho: il centrocampista del Barcellona Philippe Coutinho ha parlato dopo la partita dell '11 ° turno della Liga contro il Rayo Vallecano
Sergi Busquets: Barcellona non è catastroficamente male. Manca solo un po 'di fortuna, fede
Barcellona ha perso Rayo per la prima volta dal 2002. Si è Interrotta una serie di 14 vittorie consecutive
Ronald Kuman: il Barcellona ha superato Rayo Vallecano, la sconfitta è ingiusta
Il Bayern ha perso 3 gol in 21 minuti contro il Borussia Gladbach in Coppa di Germania