Italy

Partito animalista, nella corsa al voto a Trieste “entrano” gatti e cani

Il tema dei diritti di cani e gatti irrompe nella corsa elettorale, con l’appoggio dichiarato a Russo. L’assessore forzista Lobianco: «Io lavoro, non rilascio dichiarazioni»

TRIESTE Il Partito animalista-ambientalista-antispecista scende in campo a sostegno del candidato sindaco del centrosinistra Francesco Russo. E così facendo immette nella campagna elettorale il tema dei diritti delle creature dotate di zampe, pinne, piume, striscianti e quant’altro. Nel centrodestra il tradizionale “bacino” di voti, tra gli amanti delle bestiole, è infatti garantito dall’assessore di Forza Italia Michele Lobianco, avente tra le sue deleghe quella agli Affari zoofili, da sempre amico dei proprietari di cani e storicamente vicino al Gattile fondato dal compianto Giorgio Cociani.

«A Trieste, dove il rapporto tra popolazione e animali da compagnia si classifica tra i più alti in ambito nazionale, finalmente ci sarà una lista in rappresentanza degli amici a quattro zampe», si legge in un comunicato stampa dove parla il portavoce nazionale Filippo Borsellino: «Sensibile ad ambiente, biotopi urbani, periferici e carsici, la lista triestina si prefigge di tutelare tutti gli aspetti legati ad animali domestici e selvatici, conservando e valorizzando ambienti naturali ed ecosistemi. I punti programmatici? Un cimitero per gli animali, riqualificazione delle aree verdi, tutela degli ambienti carsici, collaborazione con le associazioni di volontariato, divulgazione e promozione di comportamenti etici».

Contattato telefonicamente, il referente triestino Fabio Rabak spiega: «La sezione locale del partito è nata in occasione delle elezioni comunali 2016. Ora si ripropone, anche in vista delle future regionali e politiche. Sposiamo la linea di Russo nei confronti di ambiente e animali, mentre nei programmi del centrodestra non abbiamo trovato iniziative altrettanto interessanti. Daremo inoltre battaglia contro il Parco del mare: andrebbe bene se non fosse concepito come un lager per pesci. Esistono varie possibili alternative: le proporremo a tempo debito».

Tra i candidati di punta della Lista Russo per il Consiglio comunale c’è infatti Patrizia Di Lorenzo, ex assistente zoofilo del Comune, avvocato esperto di diritto animale e referente regionale di Link Italia, associazione contro la violenza sugli animali. Il Partito animalista invece sta definendo le candidature: tra queste ci sarà Stefano Volpi.

Contattato per una replica, Lobianco ricorda che a Trieste sono registrati quasi 24 mila cani e fa sapere: «Prendo atto della notizia, ma io desidero essere sostenuto dagli amanti degli animali, per i quali lavoro ogni giorno, e non da partiti vari. A Trieste il tema zoofilo è importantissimo, siamo una delle città con la maggiore sensibilità verso gli animali. Non a caso ho appena creato una pagina sul sito del Comune, per le adozioni di cani di proprietà comunale ospitati a Brazzano: ma io lavoro, invece che rilasciare dichiarazioni». La pagina è raggiungibile all’indirizzo “www.comune.trieste.it”, cliccando su “aree tematiche”, dunque su “ambiente” e infine su “Adotta un cane, un amico Trieste”.

Football news:

Kuman sulla mancanza di gol: abbiamo perso giocatori che sanno segnare molto. Ora paghiamo per questo
Kules, sono pronto. Il Barcellona ha annunciato il ritorno di Fati, che non ha giocato a causa di un infortunio per quasi un anno
Pep Guardiola: certo, ora Chelsea è meglio della scorsa stagione. Con Lukaku, sono diventati ancora più forti
L'edizione più musicale del nostro Travel Show è dalla patria di Tchaikovsky! Qui canzoni popolari e remake della celebrazione di Daniel Medvedev
Dybala riceverà 10 milioni di euro all'anno con un nuovo contratto. Più in Juve solo a De Ligt
Ins ha criticato Sancho e Lingard: si piegano, non è FIFA. Devi solo giocare a calcio reale
Zlatan Ibrahimovic: tornato a Milano, ho chiesto: chi ha giocato almeno una partita in Champions League? Due alzarono la mano. Ho pensato che fosse uno scherzo