Italy

Paura nella città italiana, con una spranga spacca i vetri di 56 auto in sosta: il video choc

Momenti di paura a Roma, dove un uomo armato di una spranga di ferro ha distrutto i vetri di 56 auto parcheggiate su via dei Colli Albani. Intorno alla mezzanotte molti dei residenti, svegliati dai rumori dei vetri rotti e dagli antifurti delle auto, sono scesi in strada tentando di bloccare la furia e rischiando di finire sotto i colpi dell’uomo.

Alcuni cittadini hanno preferito restare in casa e documentare quello che stava succedendo e la follia del 45enne di nazionalità egiziana è stato filmato e caricato in rete. Nel filmato si sentono le grida dei proprietari delle auto che l’uomo stava distruggendo. (Continua a leggere dopo la foto)

Tante le chiamate al 112 e poco dopo sul posto è arrivata una gazzella dei carabinieri della stazione Roma Tuscolana. I militari dell’Arma hanno bloccato l’uomo, un 45enne di origine egiziana senza alcun precedente penale, che era ancora armato della spranga e continuava a colpire i lunotti posteriori delle automobili posteggiate. (Continua a leggere dopo la foto)

All’arrivo dei carabinieri l’uomo non ha opposto resistenza, ha poggiato la spranga di ferro usata per distruggere le auto sull’asfalto e si è consegnato ai militari ma non ha saputo spiegare i motivi che l’hanno spinto a compiere il gesto. Quando i carabinieri l’hanno assicurato con le manette, i proprietari di quelle auto sono scesi in strada e hanno cercato di picchiarlo. (Continua a leggere dopo la foto)

A quel punto sono intervenute altre pattuglie per evitare il linciaggio. I carabinieri hanno faticato non poco a contenere la rabbia dei presenti. L’uomo è stato quindi arrestato con le accuse di danneggiamento aggravato e minacce aggravate.

Mondo della moda in lutto, trovata senza vita a soli 25 anni

Football news:

La Juventus può scambiare Dybala con Icardi nel PSG la prossima estate
Joan Laporta: L'Inter ha offerto 250 milioni di euro per Messi nel 2006, ma ho detto di no
Mikel Arteta: il giorno in cui ho deciso di diventare allenatore, sapevo già che un giorno sarei stato licenziato
La Nazionale tedesca sta affondando nei problemi. Rinunciare a Mueller, Hummels e Boateng potrebbe costare a Lev il lavoro
Meshcheryakov sui nuovi casi di covid in loco: non ho sentito mai
Mascherano è il simbolo della rivoluzione tattica della fine dello zero. Grazie al coraggio e all'intelligenza, si è aperto sia a Benitez che a Pep
Ferrara su Maradona: Diego era un antieroe. Ha pagato per i suoi errori