Italy

“Piango attaccato al respiratore 16 ore al giorno”. Coronavirus, il noto conduttore racconta la sua lotta in ospedale. Parole che fanno paura

Gianfranco Monti, 62 anni, attore e conduttore radiofonico, voce di emittenti amatissime e “compagno” di tanti ascoltatori, ha deciso di affidare a Facebook riguardo la sua disavventura col Coronavirus: “Ho preso il Covid e anche bello pesante con la polmonite che ha deciso di rompere tanto tanto i c… Ma io combatto, sono in ospedale da una settimana, non sto tanto bene“. Il suo post dall’ospedale è crudo, ed è proprio questo il suo obiettivo: “Cercherò di essere più chiaro possibile per soddisfare le curiosità tanto noi uomini siamo fatti così. Eviterò foto non molto belle ma vi dico che qua dentro è come si vede in tv, si “gli angeli” bardati in ogni punto, ragazzi giovani fantastici che si sbattono per combattere una malattia subdola, di mer**”.

Ed è sempre lui a raccontare cosa è successo: “Come l’ho preso? E che ne so!! Sempre attento, sempre. Mascherina, non assembramenti, tutte le precauzioni. Poi una mattina ti svegli con un pochino di febbre ed inizia la roulette russa, sì perché di questo si tratta. Accendi la tv e non immagini mai che possa succedere a te, e invece… non è così. Sto dalle 14 alle 16 ore attaccato ad una maschera chiusa con l’ossigeno dentro fisso”. (Continua a leggere dopo la foto)

E ancora: “Con la testa che lavora, pensa, si svuota, piango molto spesso, ma non va bene perché non fa figo ma più altro non fa morale e impedisce il tirare fuori le palle, e quello è fondamentale”. Il messaggio che Monti vuole mandare è forte e chiaro: “State attenti state attenti state attenti. Amici vi prego credetemi, non ci sono solo i calciatori eroi che dicono: covid è venuto da Slatan? Ora sono cazzi tuoi!! Sei morto!!.” (Continua a leggere dopo la foto)

Poi precisa: “Ci sono anche quelli che come me dicono: Covid è venuto da Gianfranco? Ecco mi gira il caz*o perché non sono Slatan e sto di m**da. Qua l’unica cosa che ti dicono è che ci vuole tempo, tempo, tempo e tanta pazienza. Ragazzi ve lo giuro è durissima, non pensavo. Sto vivendo un film dell’orrore. È tanto tanto dura. È una roba inimmaginabile amici credetemi”. (Continua a leggere dopo la foto)


E alla fine conclude: “Vi chiedo scusa subito se non potrò risponde a tutti, siete tanti e la mia fiacca anche nello scrivere è tantissima ma leggerò tutto ve lo giuro. Però energia positiva mi va bene mandate mandate mandate. Vi abbraccio forte spero a prestissimo. Vi voglio bene, dico sul serio non è per dire”. Bravo Gianfranco!

Ti potrebbe anche interessare: Mamma uccide nel sonno le sue gemelline poi si toglie la vita. Avevano 7 anni

Football news:

L'attaccante del Milan Zlatan Ibrahimovic ha discusso del suo ritorno in Svezia con Janne Andersson
🚀 Il centrocampista del Tottenham Winks ha segnato con 49 metri. Questo è il 3 ° risultato in Europa League, tutto in questo sorteggio
Questo errore farà male a tutti gli uomini: il giocatore Molde ha mancato da mezzo metro e ha guidato il palo
Miquel Arteta: molto soddisfatto del gioco pepe contro Molde. L'Arsenal nel complesso ha giocato bene
I giocatori del Napoli sono usciti in t-shirt con il cognome Maradona e il numero 10 per la partita Europa League
Daniele Boehner: il Milan è soddisfatto della partita con Lille e si rammarica solo del risultato
Neymar su Maradon: rimarrai per sempre nella nostra memoria. Il calcio ti è grato