This article was added by the user . TheWorldNews is not responsible for the content of the platform.

Pianificati i servizi di controllo del possesso ed esibizione del “green pass rafforzato”

Nella mattinata di lunedì 29 novembre il Prefetto di Trieste, Annunziato Vardè, ha presieduto una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica.

La riunione, alla quale hanno partecipato anche l’assessore regionale Pierpaolo Roberti ed il sindaco di Trieste Roberto Di Piazza, è stata convocata per fare un primo punto della situazione sull’applicazione delle disposizioni di cui al DL 26 novembre 2021 n. 172.

È stato preliminarmente preso atto dell’esito della pianificazione dei controlli già concordato in occasione di precedenti riunioni e che per il fine settimana appena trascorso hanno interessato 131 persone e 28 esercizi commerciali.

Dal report illustrato è emerso un quadro generale di attenzione da parte di gestori alla verifica del possesso del green pass degli avventori.

I controlli sono avvenuti sulla base di una pianificazione che, ripartendo l’area cittadina in zone di competenza, ha visto la partecipazione di Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia locale.

La pianificazione sarà oggetto di ulteriore rimodulazione ai sensi dell’art. 7 del D.L. 172 citato allo scopo di intensificare ulteriormente i necessari servizi di controllo anche alla luce della necessità di verificare il possesso della certificazione di base per i fruitori del trasporto pubblico locale.

In relazione a quest’ultimo punto si prevede la creazione di team congiunti tra le Forze di polizia e il personale della Trieste trasporti che effettueranno controlli a campione.

Alla luce di quanto emerso nel corso della riunione il Prefetto adotterà la pianificazione prevista dall’art. 7 del D.L.172/2021 più volte richiamato all’esito di un ulteriore riunione del Comitato con il coinvolgimento delle associazioni di categoria e delle specialità delle forze di polizia.