Italy

Piccirillo, toga anticorruzione è il nuovo capo di gabinetto di Bonafede

ROMA - Sarà Raffaele Piccirillo il nuovo capo di gabinetto di Alfonso Bonafede. A una settimana dalle dimissione di Fulvio Baldi per via delle intercettazioni con Palamara, la scelta del ministro della Giustizia cade su un magistrato noto a chi si occupa di corruzione, ma che ha anche lavorato in via Arenula. 


Perché Piccirillo, napoletano, gip in quella città dove si è occupato di reati ambientali, ma anche dell’inchiesta sul forzista Cosentino  e dei clan dei Casalesi, ha già lavorato al ministero della Giustizia con l’ex ministro Andrea Orlando. Piccirillo ha diretto la direzione generale degli Affari penali, proprio quella della polemica con Nino Di Matteo. In seguito è diventato capo del Dipartimento degli affari di giustizia, dove si è occupato di tutte le pratiche sulle estradizioni per la sua esperienza europea. Al ministero è stato anche il responsabile della prevenzione e corruzione, figura imposta in tutti gli uffici pubblici dalla legge Severino.


Attualmente Piccirillo era il capo della delegazione italiana nel gruppo europeo Greco, il Gruppo degli Stati contro la corruzione,  che si occupa appunto di lotta alla corruzione e monitoria la situazione dei singoli paesi. La carriera di Piccirillo viene da lontano. Casertano di origine, ha lavorato a lungo come gip a Santa Maria Capua Vetere. Poi lo stesso lavoro a Napoli dove ha firmato l’ordinanza, inviata alla Camera, con la richiesta di arresto per il forzista Nicola Cosentino. Una vita, la sua, in una famiglia in cui domina la magistratura. La sorella Paola, magistrato anche lei, è sposata con il procuratore nazionale antimafia Federico Cafiero De Raho. 

Football news:

Ramos ha segnato 5 gol dopo la ripresa della stagione, 3-con un rigore
Jürgen Klopp: i titoli non rendono i giocatori migliori. Non mi piacciono le domande sulla dinastia e sul dominio
Il nuovo contratto di Javi con al Saddah ha un'opzione che consente di andare a Barcellona
Lewandowski sulla vittoria nella finale di Coppa di Germania: hanno dimostrato che il Bayern è la squadra migliore
Pep Guardiola: felice di giocare in Champions League con il Real Madrid, il re di questo torneo
Javi ha esteso il contratto con Al-Sadd fino alla fine della stagione 2020/21
Asensio per la prima volta in 420 giorni è uscito nella formazione di partenza del Real Madrid