Italy

Pizzaut e la missione speciale al San Gerardo: pizze per ringraziare i sanitari

Articoli più letti di oggi

Pizzaut come uno Stranamore 4.0: con il suo truck food fiammante è tornato on the road, questa volta in direzione San Gerardo di Monza, portando con sé non soltanto amore, ma anche tanta inclusione. Buoni sentimenti e ottime intenzioni impastate con ingredienti di qualità, sono il segreto delle celebri pizze di Pizzaut. Calde e gustose, oggi, hanno nutrito e ringraziato il personale Covid dell’ospedale monzese. La missione speciale è andata a buon fine ed è stato un nuovo successo, dopo il pranzo di ringraziamenti ai sanitari del Niguarda di Milano, di settimana scorsa.

San Gerardo e Pizzaut si incontrano

Ad accogliere Nico Acampora e i suo ragazzi all’ingresso del San Gerardo, il direttore generale dell’Asst di Monza Mario Alparone e il sindaco Dario Allevi.

Acampora ha subito rivolto i suoi ringraziamenti a tutto il personale sanitario, al direttore e anche al primo cittadino: “Per i ragazzi di PizzAut e per noi genitori è una grande emozione essere al San Gerardo e poter ringraziare tutti i medici e gli infermieri impegnati nella lotta al Covid. PizzAut ha un legame profondo con l’ospedale monzese, in terapia intensiva cardio chirurgica lavora Stefania, mia moglie e mamma di Leo. Siamo qui per dire grazie con semplicità, tanto amore e ottime pizze!”.

Anche il direttore dell’ospedale Alparone, ha accolto con entusiasmo l’iniziativa dei pizzaioli speciali di Pizzaut e ha sottolineato: “Il mio ringraziamento va a voi per il sostegno che state offrendo a chi in questo momento lavora in ospedale con livelli di fatica inverosimili. Grazie anche per l’importante sostegno alla campagna vaccinale anti Covid-19, che nel nostro ospedale arriverà a coprire il 90% del personale sanitario, inclusi professionisti, interinali, specializzandi e personale esterno di pulizia. Tutto, al momento, procede senza alcun tipo di criticità”.

“Spesso ultimamente, scherzando, diciamo che siamo colleghi, noi e i sanitari: loro lottano contro il virus, noi contro un altro tipo di virus, quello dell’ignoranza”, aggiunge Acampora.

Molto entusiasta dell’iniziativa anche il primo cittadino, che ha dichiarato: “Finalmente i due grandi amori della città di Monza si sono incontrati: il San Gerardo e Pizzaut. Devo ammettere che è stato un vero e proprio colpo di fulmine la prima volta che ho incontrato Nico e i suoi ragazzi straordinari. Sapere che Pizzaut considera Monza come una delle sue dimore è per motivo di grande orgoglio. I progetti con loro non si fermano e anzi con la collaborazione dell’assessore Merlini proseguono con l’obiettivo di andare a eliminare tutte quelle barriere, quei muri di ignoranza che oggigiorno non sono più tollerabili”.

La consegna delle pizze appena sfornate

E dopo l’accoglienza calorosa del direttore Alparone e del sindaco Allevi, i ragazzi di Pizzaut hanno preparato le loro pizze e le hanno consegnate personalmente ai medici del reparto Covid e vaccinazioni. Con tanti sorrisi e ringraziamenti per il loro immenso lavoro, per la loro resilienza e umanità.

Missione compiuta.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.

Beatrice Elerdini

Giornalista per passione e professione, mi occupo ogni giorno di cronaca nera, politica, attualità, economia e musica. Amo viaggiare, per scoprire luoghi il più possibile sperduti e puri, sono attratta dalle macerie, perché è da lì che nascono le cose migliori. Adoro scorgere la verità in fondo agli occhi delle persone, trovare le loro cicatrici, gli amori, le delusioni e i riscatti. Tutto ciò che appare, ma anche ciò che non si vede è materia preziosa da raccontare. 'Scrivo da sempre e per sempre'. Sono profondamente empatica come ogni scrittore e giornalista deve essere e la mia vita non è che un vano riflesso di quella di tutti gli altri, che nelle parole, nude e crude, scorre impetuosa su un foglio vergine. Volete conoscermi meglio? Cercatemi sul web con nome e cognome!

Football news:

Schalke non vince 10 partite e va per ultimo in Bundesliga. Hanno 10 punti in 24 partite
Monchi si è scusato con Koeman per averlo chiamato piagnucolone. Prima di Messi, anche lui si è scusato
Il giocatore della terza divisione del Guatemala è stato squalificato per 5 anni per aver colpito l'arbitro in faccia
Benzema può giocare con Atletico. È tornato nel gruppo Generale del Real Madrid
Leeds Diaz: Ronaldinho è il mio idolo fin dall'infanzia. Ha giocato con gioia e immediatezza
Rivaldo: mi piacerebbe vedere l'epica rimonta del Barça contro il PSG, ma non ci credo. La vittoria in coppa non salverà la stagione
Marquinhos: ammiro sempre di più la Lega 1. Questo non è male PSG, solo altre squadre a buon livello