Italy

Powell (Fed) ammette: “Possibile temporanea ripresa dell’inflazione”. Tassi sui titoli di Stato ai massimi da un anno e borse Usa in rosso

Il numero uno della banca centrale Usa ha cercato di rassicurare i mercati sul fatto che gli stimoli monetari non saranno ritirati prima di una completa ripresa economica. Ma è bastato il riferimento al rialzo dei prezzi per far salire il tasso sui Treasuries oltre l'1,55%

“Con la riapertura delle attività economiche è possibile una temporanea ripresa dell’inflazione”, anche se “non è atteso un gran balzo dei prezzi“. L’obiettivo del presidente della Fed Jerome Powell era rassicurare gli investitori, promettendo che la banca centrale Usa sarà estremamente paziente e non ritirerà il sostegno all’economia provata dal Covid se non dopo aver raggiunto anche l’obiettivo della piena occupazione. Ma è bastato che pronunciasse la parola inflazione per innervosire ulteriormente i mercati che da settimane, a fronte della prospettiva di un possibile incremento dei prezzi, temono una riduzione dello stimolo monetario prima del previsto. Il risultato è stato che il rendimento dei titoli di Stato statunitensi a dieci anni si è impennato all’1,55%, ai massimi da un anno. E Wall Street è andata in rosso, con l’indice Dow Jones che perde l’1,39% mentre il Nasdaq arretra del 2,33%.

“Useremo ogni strumento a nostra disposizione per sostenere l’occupazione” anche se “è molto improbabile che raggiungeremo la massima occupazione” quest’anno: dobbiamo ancora recuperare 10 milioni di posti di lavoro“, ha ribadito il presidente della Fed durante un incontro online organizzato dal Wall Street Journal. Poi ha negato la possibilità di un rialzo dei tassi prima del previsto: “Ci vorrà del tempo per arrivarci, la nostra guidance è piuttosto chiara” ha osservato, spiegando che un rialzo prima del tempo “avverrebbe in un’economia che non si è ripresa appieno” dalla crisi del coronavirus. “La nostra politica è appropriata”, ha rivendicato, prima di lanciare un messaggio positivo: “E’ un bene essere ottimisti: anche in tempi terribili bisogna coltivare la speranza e non la paura”.

Il Fatto Economico - Una selezione dei migliori articoli del Financial Times tradotti in italiano insieme al nostro inserto economico.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

Football news:

Mentre dormivi, è arrivata la Super League. La più breve rivisitazione possibile
La UEFA annuncerà presto se la Champions League e L'Europa League saranno pre-giocati in questa stagione. Nei social network ci sono state voci sulla sospensione dei tornei
Nella rivoluzione del Calcio-conduciamo online 🚨 La Super League inizierà ad agosto, aspetta le partite infrasettimanali
FIFA: possiamo esprimere solo disapprovazione in relazione alla creazione di una lega europea chiusa
Agnelli ha lasciato la carica di Capo Dell'Associazione dei club europei. Tutti e 12 i club fondatori della Super League sono andati anche
Il lancio della Super League è previsto per Agosto. 20 club, partite infrasettimanali, i club saranno in grado di giocare nei campionati nazionali
Agnelli lascia la carica di Capo Dell'Associazione dei club europei. I partecipanti alla Super League hanno segnato in una riunione di emergenza-lì hanno sostenuto la UEFA