La Giunta comunale di Salerno ha approvato la candidatura del progetto "[email protected]: Piattaforma Tecnologica per il Monitoraggio, Contrasto e Prevenzione dell'Incidentalità Stradale ([email protected])". Attraverso l'iniziativa, il Comune di Salerno partecipa al Bando promosso dal Dipartimento per le Politiche Antidroga della Presidenza del Consiglio dei Ministri per la selezione di progetti per la promozione, il coordinamento e il monitoraggio sul territorio nazionale di attività di prevenzione e contrasto all'incidentalità stradale alcool e droga correlata. 

I dettagli

Il progetto, che sarà realizzato d'intesa con l'onorevole Piero De Luca, è promosso dal Comune di Salerno, in qualità di ente capofila, in partenariato con Prefettura di Salerno e Università degli Studi di Salerno. Il budget di progetto, interamente a carico del finanziamento statale, è di oltre 343.000 euro. "In un momento storico come questo - spiega l'Assessore alle Politiche Giovanili e all'Innovazione del Comune di Salerno Mariarita Giordano - si è evidenziato un aumento di sequestri, ma contemporaneamente sono aumentati i decessi ed i consumi di droga e alcool. Gli effetti tra l'altro incidono in maniera importante anche nelle cause degli incidenti stradali. La preoccupazione principale è per i giovanissimi, tra i quali è tornata di prepotenza la presenza dell’eroina. Diventa, dunque, fondamentale riaccendere il faro su questo problema. La tutela del futuro dei nostri giovani e delle loro famiglie deve essere al centro delle nostre azioni politiche sia di territorio che di Governo". “L’incidentalita stradale alcool droga correlata è un tema serio ed estremamente delicato - dichiara Piero De Luca - Bisogna mettere in campo azioni mirate di sensibilizzazione in tale settore per prevenire ogni forma di incidentalità stradale causata dalla guida in stato di alterazione psicofisica. È necessario agire in particolar con campagne informative che sensibilizzino i giovani alla cultura della legalità, contro la sottocultura della droga e dell’alcool. Serve un impegno di tutti coloro che hanno una responsabilità educativa verso i nostri figli: le scuole, le istituzioni e le famiglie. Il progetto presentato dal Comune di Salerno va nella giusta direzione”.

In Evidenza