Italy

Prima l’incontro sui social, poi la violenza sessuale: arrestato un 21enne

Si erano conosciuti su Instagram, dove lui si era spacciato per un suo coetaneo. Poi, l’invito a casa dei genitori, approfittando della loro assenza, e l’inizio di un rapporto sessuale consenziente. Ma quando la ragazza, 17 anni, ha detto basta perché stava perdendo sangue, lui non si è fermato. Nonostante il netto «no», ha preteso il rapporto. Di anni ne ha 21, I.Q., di Cernusco Lombardone (Lecco), ora agli arresti domiciliari per violenza sessuale e lesioni aggravate.

I fatti risalgono al primo settembre scorso e sono avvenuti in un paese della provincia di Bergamo (si omettono particolari a tutela della parte offesa). Le indagini della Squadra mobile di Bergamo, coordinate dal sostituto procuratore Franco Bettini, sono partite dalla denuncia della giovane, che quel giorno, quando il ragazzo l’ha lasciata sanguinante a casa, ha chiamato la zia per dirle che stava male e che aveva bisogno di essere portata in ospedale. Ha poi subito un’operazione chirurgica. Il sospettato è stato rintracciato attraverso le informazioni del profilo Instagram con cui aveva agganciato la minorenne, che lo ha poi riconosciuto. Per il pm, nel racconto della ragazza, sono chiare le due fasi distinte dell’approccio: la prima consenziente e la seconda in cui ha chiesto espressamente al 21enne di fermarsi per via dell’emorragia. Le lesioni sono state certificate, poi, in ospedale. Il gip Massimiliano Magliacani ha così disposto gli arresti domiciliari.

Football news:

En-Nesiri-1 ° in 81 anni giocatore di Siviglia con una tripletta in 2 partite casalinghe della Liga di fila
Allenatore del Real Bettoni su 4:1 con Alavez: meritata vittoria. Zidane è molto soddisfatto del gioco
Benzema su 4:1 con Alaves: un buon gioco importante per la fiducia. Dopo una settimana difficile, il Real Madrid è andato sulla strada giusta
Cheltenham ha segnato Man City dopo l'out-nella migliore tradizione di Rory Delap. Lanciare la palla a 30 metri ha aiutato asciugamano
Benzema ha segnato 15 + gol in 10 delle 12 stagioni nel Real Madrid
Ibrahimovic - Zapata: Ho segnato più gol che hai fatto partite in carriera
Pep Guardiola: Foden deve essere Foden, Non De Bruyne. C'è solo un De Bruyne