This article was added by the user Anna. TheWorldNews is not responsible for the content of the platform.

“Quando mia madre l’ha saputo è crollata”. Lulù Selassié in lacrime al GF Vip

Momento estremamente difficile per Lulù Selassié nella diretta del GF Vip 6 di lunedì 18 ottobre. Per la prima volta da quando è entrata nel reality show di Alfonso Signorini si è soffermata su un episodio, che l’ha turbata diversi anni fa. Ha dovuto fare i conti con situazioni più che spiacevoli e fondamentale si è rivelato il supporto della sua famiglia. Le sorelle e la mamma le sono state al suo fianco e sono riuscite ad aiutarla, dopo aver vissuto periodi molto complicati e molto dolorosi.

Quando ha raccontato l’episodio c’è stato un atteggiamento di Manuel Bortuzzo che non è piaciuto a nessuno. Molti dei gieffini si sono avvicinati subito alle tre sorelle e in particolare a Lucrezia per dare loro tutto l’affetto. “Manuel che usa il bicchiere d’acqua per bagnarsi gli occhi e far vedere che ha pianto RIDICOLO” e ancora “Manuel un iceberg”, questi sono solo alcuni dei commenti negativi che riguardano il nuotatore, che ha preso le distanze da Lulù nelle ultime settimane. Ma vediamo cosa le è successo.

Lulù Selassié GF Vip 6 Racconto Revenge Porn

Lulù Selassié ha dovuto fare i conti con una persona, che le ha creato grossi problemi quando era solamente un’adolescente: “Ho dei comportamenti infantili e non è soltanto per colpa mia. Nella mia vita ho avuto persone che mi hanno fatto delle cose brutte e pesanti. Hanno creato in me delle insicurezze e delle debolezze, non riesco a cancellare queste situazioni. Un uomo mi seguiva ovunque e mi ha ricattato per alcuni scatti. Mi faceva fare di tutto, non lo dicevo a nessuno per paura”.

GF Vip 6 Lulù Selassié Raccono Revenge Porn

Dunque, ascoltando il racconto choc di Lulù Selassié, è stata vittima di revenge porn quando aveva 15 anni. E ha proseguito così con le sue rivelazioni: “Avevo sempre l’ansia, a lui dicevo di smetterla perché non ce la facevo più. Mi diceva delle cose orribili e per molto tempo ho pensato che la colpa fosse mia. Mi arrabbiavo e gli chiedevo di finirla, ma lui si agitava e urlava cose razziste, oltre a dirmi che ero brutta. Mia madre è crollata quando le ho raccontato tutto. Da un po’ di anni ho capito che non era colpa mia”.

Leggi anche...

Alla fine del suo discorso, Lulù Selassié, che ha commosso tutti, ha voluto aggiungere: “Clarissa e Jessica mi hanno aiutato tantissimo, infatti Jessy mi ha aiutato per dirlo a mia madre e devo ringraziarle tanto. Clary aveva dodici anni e ha scoperto tutto prendendo il telefono. Ha letto i messaggi pieni di minacce e ricatti e ha capito”. Ora finalmente può invece essere più serena e felice.