Fatti

“Ma come è possibile?”. Questa la prima domanda fatta al capo della sua comunicazione quando gli ha annunciato l’iscrizione nel registro degli indagati per “cessione di sostanze stupefacenti”

Salvini morisi bestia droga salvini

Da un lato l’incredulità, dall’altro la negazione dell’essere a conoscenza dell’indagine che ha coinvolto il suo “amico” ed ex spin doctor. Matteo Salvini si è detto sorpreso di quanto accaduto a Luca Morisi. Gli ha espresso vicinanza come uomo e ha attaccato tutte quelle persone che hanno parlato di lui nelle ultime ore, mettendo in evidenza le contraddizioni tra i suoi fatti di vita privata e le narrazioni raccontate e regalate al mondo dei social in qualità di capo della comunicazione della Lega e del suo leader.

Quando Salvini ha saputo di Morisi e come ha reagito

Come riporta Il Corriere della Sera, Morisi avrebbe avvisato Matteo Salvini dell’indagine a suo carico solamente una decina di giorni fa. La cronistoria degli eventi, dunque, parla della perquisizione dei Carabinieri nel tardo pomeriggio di sabato 14 agosto. Poi, mentre le indagini sono andate avanti, la decisione di dimettersi dal suo incarico nella Lega: era lo scorso 1° settembre e si parlava espressamente di “motivi personali”. Piano piano, però, l’ex spin doctor della Lega ha deciso di raccontare tutto al suo “capo”. Questo è avvenuto dieci giorni dopo la firma della lettera di dimissioni.

Un racconto che, come riporta Il Corriere, ha provocato in Salvini un doppio sentimento. La prima reazione è stata: “«Ma Luca, com’è possibile?”. Poi il leader della Lega è sceso sul lato umano, esprimendogli a voce la stessa vicinanza emersa dal post social pubblicato ieri, quando la notizia è diventata di dominio pubblico. “Ti voglio bene amico mio, su di me potrai contare. Sempre”. Questo è uno dei messaggi inviati dal segretario del Carroccio a Morisi.

Secondo La Repubblica, invece, la versione del leader del Carroccio è ben differente. Lui, fino a ieri mattina, non sarebbe stato a conoscenza di quel che stava accadendo (ed era accaduto) al suo ex capo della comunicazione: “Luca era indagato per droga? Io non sapevo nulla”. Così ha parlato Salvini davanti ai collaboratori. Consapevole o no, i tentativi di Morisi e della Lega di tenere i fari spenti su questa vicenda si sono infranti e questa storia è venuta a galla.