Italy

"Regalo per i miei 100 anni? Il vaccino", l'appello a lieto fine del reduce di guerra

11 aprile 2021 | 00.02

LETTURA: 1 minuti

Oggi la task force del Molise raggiungerà il borgo di Castelguidone per la prima dose

alternate text
(Afp)

Per il suo centesimo compleanno, che sarà il prossimo 21 aprile, si augurava di poter avere, come regalo, il vaccino anti Covid. E Paolo Antonio Sabatino, classe 1921, di Castelguidone (Ch), paese dell’Alto Vastese, nell’Abruzzo montano, reduce di guerra, è stato accontentato. Oggi l'anziano, insieme ai suoi familiari, ha lanciato l'appello. Ha detto di essersi prenotato per il vaccino sul portale della Regione Abruzzo a gennaio, ma di essere stato dimenticato dalla Asl Lanciano Vasto Chieti. E di aver aspettato finora invano. Il pensionato ha ricordato di aver combattuto per l'Italia a 18 anni, nella Seconda Guerra mondiale, e di aver messo a rischio la propria vita. "Ora la Patria - ha rimarcato insieme ai suoi familiari - si ricordi di me". E lo Stato non ha tardato a rispondere. Perché il commissario per l'emergenza, il generale Francesco Paolo Figliuolo, ha impartito disposizioni precise per vaccinare subito il reduce di guerra. E questa mattina la task force operativa in Molise per supportare la campagna vaccinale anti-Covid raggiungerà il borgo di Castelguidone per vaccinare l'anziano.

Tag

Vedi anche

Football news:

Griezmann ha parlato con Hamilton e ha visitato i box Mercedes al Gran Premio di Spagna
Barcellona sente che Neymar l'ha usata. Ha detto che voleva tornare, ma ha esteso il contratto con il PSG (RAC1)
Obameyang-i fan Dell'Arsenal: volevano regalarti qualcosa di buono. Mi dispiace che non siamo riusciti
L'Atlético non ha perso al Camp Nou. L'infortunio di Busquets è un evento di svolta della partita (e una gara di campionato?)
Verratti ha danneggiato i legamenti del ginocchio durante L'allenamento del PSG. La partecipazione All'Euro è ancora in discussione
Il Contratto di Neymar in una foto. Mbappe vuole lo stesso
Il Manchester United vorrebbe firmare L'estate di Bellingham, non Sancho. Il Borussia Dortmund non ha intenzione di vendere Jude