Italy

Renzi: "L'Italia deve riaprire". E viene travolto dalle critiche. Lopalco: "No false speranze"

Emergenza coronavirus

Le parole pronunciate dal Leader di Italia Viva hanno sollevato un polverone. Calenda: "Poco serio". Fratoianni: "Non abbiamo bisogno di apprendisti stregoni irresponsabili"

28 marzo 2020"Serve un piano per la riapertura e serve ora. Le fabbriche devono riaprire prima di Pasqua. Poi il resto. I negozi, le scuole (il 4 maggio), le librerie, le chiese. Serve attenzione, serve gradualità. Ma bisogna riaprire". Le parole pronunciate da Matteo Renzi - in diverse interviste - stanno sollevando un vero e proprio polverone. Attacchi nei confronti del leader di Italia Viva arrivano non solo dal mondo politico, ma anche da quello della scienza.

"Caro Matteo Renzi, la tua dichiarazione che bisogna riaprire prima di Pasqua è poco seria. Potremo riaprire quando la curva inizierà a flettere seriamente. Altrimenti il lockdown sarà stato inutile e dovremo riapplicarlo al primo riaccendersi di un focolaio". Così il leader di 'Azione', Carlo Calenda. Ancora più duro il commento di Mario Adinolfi, leader del 'Popolo della famiglia': "Folle intervista di Renzi che, al 2.9% nell'ultimo sondaggio (e c'è chi sfotte il PdF che prende l'1.3%), prova a fare il Craxi della trattativa quando tutti erano per la fermezza". 

Fratoianni: "Non abbiamo bisogno di apprendisti stregoni irresponsabili"


"Vedo che Renzi propone di riaprire scuole e imprese prima di Pasqua. Su quale base scientifica lo fa?". Lo afferma Nicola Fratoianni di Sinistra Italiana-Leu. "Davvero non ci si rende conto, ad esempio - prosegue l'esponente di Leu - che se si fossero chiuse le fabbriche  nel Nord qualche settimana prima avremmo avuto forse degli sviluppi diversi nella diffusione del contagio? Francamente credo che non abbiamo bisogno di apprendisti stregoni irresponsabili. Prima si sconfigge il virus e prima sarà possibile tornare alle nostre vite". 

Lopalco: "Non diamo false aspettative e speranze"


"Pensare di riaprire le scuole il 4 maggio è una follia e fare proclami in questo momento è sbagliato". Così l'epidemiolgo Pierluigi Lopalco, dell'università di Pisa e presidente del Patto trasversale per la Scienza (Pts), commenta la proposta avanzata da Renzi. "Dobbiamo essere cauti e dare illusioni se non abbiamo dati - rimarca Lopalco - oggi abbiamo solo una flebile speranza in Lombardia ma ad esempio a Milano la situazione non è ancora sotto controllo. Come facciamo a riaprire le scuole se non lo abbiamo certezze. Non diamo false aspettative e speranze".

Velardi: "Renzi è l'unico a disegnare una strategia"


Ma c'è anche chi si schiera al fianco di Renzi come il giornalista Claudio Velardi: "Continuate pure a insultarlo, ma Matteo Renzi è l'unico a disegnare una strategia, controcorrente e coraggiosa. Dice parole non semplici. Guarda avanti. Gli altri sono controfigure", scrive su Twitter.

Football news:

Il centrocampista Schalke Mckenny è uscito con una benda in memoria del defunto George Floyd: Justice for George
Luis Figo: C'erano molti contendenti per il pallone D'oro, non solo Messi e Ronaldo
Il calciatore più sfortunato della Germania ha segnato per la prima volta in 294 partite. La Chiesa ha persino esemplificato la sua pazienza
I club della Liga il 1 ° giugno riprenderanno l'allenamento collettivo
Il Barcellona ha rifiutato di lasciare Fati alla Juventus in cambio di Pjanić
Parte delle partite di APL si terrà in neutro stadi. Liverpool non giocherà in casa fino alla registrazione del campionato
La Liga vuole iniziare una nuova stagione a settembre con il riempimento delle tribune del 30%