Italy

Sainz, come è andato il debutto sulla Ferrari a Fiorano: subito veloce, ha imparato a usare il volante-computer

L'entusiasmo si misura dai piumini e dai berretti di lana. È il comitato di benvenuto per Carlos Sainz in una gelida Fiorano, ha appeso anche striscioni in spagnolo con «Vamos» e «Olé», altri in inglese con «Smooth operator». Come la canzone di Sade, la preferita del neoferrarista: la cantava alla McLaren in radio dopo le belle prestazioni, era un tormentone scherzoso fra i meccanici.

Al battesimo in rosso, durante gli oltre cento giri attorno al circuito di casa, Carlitos ha ascoltato un'altra colonna sonora. Fatta di indicazioni tecniche e combinazioni, di mappature da cambiare che regolano il comportamento del motore, la ripartizione di frenata, il recupero di energia e decine di altri parametri. Manettini, «marker», tasti da ricordare. Erano le lezioni di pratica, dopo quelle teoriche, e al simulatore, seguite nelle scorse settimane.

Sainz a Fiorano con la Ferrari 2018
Sainz a Fiorano con la Ferrari 2018

Il gruppo di ingegneri abituati a lavorare con Sebastian Vettel, fra i quali Riccardo Adami, — il tedesco è un maniaco dei dettagli— è rimasto impressionato dalla precisione e dalla preparazione di un ventiseienne con già sei stagioni di F1 alle spalle. Il collaudo è servito a Carlos per assimilare le differenze dei sistemi Ferrari, soprattutto il volante, con quelle degli altri suoi ex team (Toro Rosso, Renault e McLaren). Per questo ha effettuato numerose prove di partenza. Si è adattato in fretta, rivelandosi subito veloce: ha girato su tempi simili a quelli di Charles Leclerc.

Formula 1: Brivio race director alla Renault (Alpine). Domenicali, Binotto, Steiner (star di Netflix): chi sono gli italiani più potenti
Dalle moto alla F1, Brivio in Renault

La nuova Rossa (SF21), che guiderà a marzo in Bahrein, sarà molto diversa dalla SF71H (la monoposto 2018) provata ieri, ma certi contenuti resteranno più o meno uguali. Sul muso c'è il numero 55: lo scelse all'arrivo in F1, con il 5 era andato bene nelle categorie giovanili. Non potendolo usare perché occupato da Sebastian Vettel, ne ha accoppiati due giocando anche con le grafiche stilizzate a forma di S.

In garage, emozionato, c'era il papà arrivato da Madrid: Carlos, anche lui. Senior, solo di facciata. Campione di rally, a 58 anni corre la Dakar (vinta tre volte). Fra i due il legame è fortissimo, il figlio ha voluto che non mancasse in un'occasione così. A salutarlo è passato anche il presidente John Elkann, presenza ormai fissa a Maranello.

Formula 1 2021, la guida: dai gettoni di sviluppo, ai telai congelati alle novità Ferrari e al budget cap. Dieci domande e risposte
Un anno di transizione, pieno di novità

A seguirlo è rimasto anche Charles Leclerc, con il quale dovrà dimostrare un affiatamento che superi le parole di fratellanza di ogni inizio relazione. «Non dimenticherò mai questa giornata: sveglia all'alba e poi quando ho visto la Ferrari con il 55 mi sono emozionato. E anche al primo giro». Giovedì torna al volante, si dividerà il turno con Mick Schumacher. Per una staffetta di cognomi leggendari.

Football news:

Gattuso multato per blasfemia a 3 migliaia di euro
Burnley chiedera ' 50 milioni di sterline per Pope. Il portiere è Interessante per Tottenham
Il centrocampista Gladbach Neuhaus vorrebbe andare a Liverpool, il suo ritiro - 40 milioni di euro. È improbabile che il Bayern combatta per un giocatore
Sampaoli ha guidato Marsiglia. Contratto - fino al 2023
Carlos Bianchi: il PSG può segnare il Barça 5-6 gol nella partita di ritorno Champions League
Il direttore dello Shakhtar Srna ha commentato i risultati del sorteggio di 1/8 di finale di Europa League, che i minatori giocheranno con il rum
L'attaccante Eintracht Silva ha segnato il 19 ° gol in Bundesliga. Levandowski-26 gol, Holand-17