Il mister della Samp Ranieri

«L’arrabbiatura per la sconfitta di Torino è passata, sono un positivo e voglio pensare che gli errori commessi contro la Juventus ci servano da stimolo per fare bene sabato contro il Benevento». Claudio Ranieri vuole un’altra Sampdoria rispetto a quella vista una settimana fa e richiama sull’attenti tutti i suoi giocatori in vista del debutto casalingo: «Affronteremo una squadra che ha stravinto il campionato di Serie B, è in fiducia ma noi dobbiamo far vedere quanto ci è bruciata la sconfitta con i bianconeri e ripartire».

Mentalità. Il campionato è appena cominciato e non è il caso di buttarsi giù, anche se c’è molto da migliorare, specie nella mentalità. Questo il concetto chiave espresso dall’allenatore: «A prescindere dai sistemi di gioco e dai calciatori che di volta in volta saranno chiamati a scendere in campo, voglio una squadra combattiva, agguerrita, che lotti su ogni pallone dall’inizio alla fine».

Avversari. Al “Ferraris” arriverà il Benevento di Filippo Inzaghi, al debutto assoluto in questa Serie A TIM 2020/21. «Il Benevento di Inzaghi gioca con il 4-3-3, con le ali a piede invertito disponibili per i tagli o per concludere l’azione individualmente, i centrocampisti che si inseriscono e la squadra è sempre molto stretta – conclude il tecnico -. Dai miei ragazzi però mi aspetto la risposta giusta sul campo».