This article was added by the user . TheWorldNews is not responsible for the content of the platform.

Sangiovanni: “Fidanzato con Giulia Stabile da un anno, non sono più un donnaiolo”

Sangiovanni parla a Le Iene di musica, di Amici, dell’ipotesi Sanremo 2022 e del ruolo di giudice a X Factor, che accetterebbe volentieri. Giulia Stabile, sua fidanzata da un anno, lo ha reso felice e meno donnaiolo.

Sangiovanni ospite de Le Iene per l'intervista singola con domande a raffica. Il cantautore risponde a tutto, a partire dalla musica, il successo dopo Amici, la possibilità di andare a Sanremo 2022 e il ruolo di giudice a X Factor, che accetterebbe volentieri. Passaggio obbligato su vita privata e sull'amore con Giulia Stabile, con lui da quasi un anno, dai tempi del talent show di Maria De Filippi che li ha visti trionfare nelle categorie canto e ballo.

Sono fluido, sì, ma non sessualmente. Fidanzato da quasi un anno e monogamo, sono fedele ma tanto quando ami una persona non c’è bisogna di averne altre. Prima ero più donnaiolo, ora meno. La mia fidanzata è gelosa e anche io tanto, ma non ci siamo mai controllati il cellulare.

X Factor, Sanremo 2022 e i prof. bulli che si sbagliavano

"Sigarette zero, zero canne, zero palestra, qualche bicchiere di vino a volte" dice il cantante, pronto a sfatare qualsiasi mito sulle popstar sesso, droga e rock and roll. Sul suo futuro sembra avere le idee molto chiare: "Farei il giudice a X Factor e andrei a Sanremo, ma solo con il pezzo giusto. Vincere il Festival non è però una svolta per un'artista". Prima di Amici la sua vita era molto diversa e oggi, a fare un bilancio, tornano alla memoria i compagni classe che sente sempre meno e i professori bulli con i quali ha dovuto combattere da adolescente

Da quando ho iniziato a fare questo lavoro, i miei compagni li sento meno di prima. Me la tiro? No, mai. Il bullismo è capitato, alle medie soprattutto. E soprattutto con i professori, perché in realtà avevo più problemi con loro che con i miei compagni. Cosa gli direi oggi? Che si sbagliavano.

Per non parlare di quella volta che: "uno mi ha rincorso con la macchina mentre io ero a piedi e lo ha fatto solo per dirmi quanto ero brutto".