This article was added by the user . TheWorldNews is not responsible for the content of the platform.

Scatta la stagione sull'Alpe Cermis: ''Tutti in pista con la massima sicurezza. Tanti gli investimenti tra infrastrutture, servizi e digitalizzazione''

CAVALESE. "Una giornata molto emozionante per gli sciatori ma anche per noi addetti ai lavori: finalmente si è tornati in pista". Questo il commento di Federica Bailoni, responsabile marketing dell'Alpe Cermis

E' probabilmente l'inverno più atteso di sempre per le stazioni sciistiche dopo due anni di blackout. Mai come quest'anno le località trentine sono impazienti di dedicarsi all'accoglienza e all'ospitalità di residenti, turisti e intere famiglie. Un comparto che vuole mettersi alle spalle un periodo durissimo a causa dell'emergenza Covid e quel blocco da marzo 2020 che ha cambiato tutto. Nelle scorse ore sono arrivate le linee guida della Provincia con le indicazioni delle regole d'ingaggio di questo inverno.

La neve è arrivata e l'abbassamento delle temperature ha consentito l'ottimizzazione dei sistemi di innevamento programmato per curare gli ultimi dettagli. Insomma, tutti in pista e tra le località che hanno avviato i tornelli in queste ore c'è l'Alpe Cermis a Cavalese. "Se si sceglie la nostra montagna - evidenzia Bailoni - si può avere la garanzia di piste ampie e perfettamente innevate in ogni stagione. Una sciabilità assicurata anche con l’ultima neve al sole di primavera, perché i versanti dei tracciati sono tutti rivolti a nord".

Panorama a 360 gradi, il cielo illuminato da un sole brillante, piste preparate con cura, rifugi che propongono piatti prelibati e aperitivi in completo relax. Il giusto mix per la sciata perfetta per sciatori esperti o principianti. "L'Alpe Cermis - dice Bailoni - è una località rinomata soprattutto per la sua qualità delle piste, un panorama mozzafiato e per la gastronomia in quota. Inoltre le piste sono ben collegate e i servizi sono capillari e strutturati sul territorio".

Sono arrivate anche le linee guida per lo sci ai tempi di Covid. "Non si deve abbassare la guardia. I nostri operatori sono scrupolosi nella verifica del Green pass, nel garantire il rispetto delle norme di distanziamento e dell'uso della mascherina. Momenti di divertimento e di spensieratezza devono assolutamente coesistere per il bene di tutti perché la sicurezza è fondamentale. Sono stati molti gli investimenti in termini di infrastrutture e di servizi, ma anche sul fronte della digitalizzazione. Gli impianti sono all’avanguardia e in breve tempo ti portano in quota. Hanno un’elevata portata oraria di persone, evitando così lunghe attese alle partenze delle stazioni", conclude Bailoni.