Italy

Scomparsa di Brenda, il fratello a Fanpage: “Non lasciate che la giustizia la dimentichi”

"Sono Roberto Felipe Soares e sono il fratello di Brenda, vi prego, assicuratevi che la Polizia non si dimentichi che sono in attesa della verità su mia sorella. Io non ho dimenticato". Sono le parole di uno dei fratelli di Maria Aparecida Soares, detta Brenda, la mamma scomparsa da Castelnuovo del Garda due anni fa e mai più ritrovata. Roberto, che vive in Brasile con tutta la famiglia di origine di Brenda, si è messo in contatto con Fanpage di recente per chiedere che sua sorella non venga dimenticata dalla Giustizia. La famiglia, infatti, ha appreso solo dalla stampa che Brenda era una donna scomparsa. Nessuno aveva fatto ricerche per mettersi in contatto con i parenti, che, di contro, avrebbero potuto fornire informazioni preziose sul caso. Come prima cosa, infatti, avrebbero potuto permettere di escludere la pista dell'allontanamento volontario per tornare al paese di origine, se ancora ce ne fosse bisogno. Il passaporto di Brenda, infatti, era scaduto e la donna non avrebbe potuto in alcun modo lasciare il Paese.

Sulla strana scomparsa di Maria Aparecida, la Procura di Verona ha aperto un fascicolo per ‘omicidio' a carico d'ignoti. Dal momento dell'apertura delle indagini nessuna notizia è trapelata se non quella, raccolta da Fanpage, che la notte della scomparsa di Brenda il suo compagno, l'ingegnere informatico Andrea Felicetti, ha resettato il proprio telefono cellulare. Nessun riscontro hanno dato le analisi condotte nella villetta di Camalavicina dove viveva la coppia e nei territori circostanti dove le autorità hanno cercato – inutilmente – un cadavere. Da due anni, dunque, la famiglia brasiliana di Brenda e quella italiana, composta dalla figlia Gabriela e dall'ex marito Ignazio, non hanno notizie di lei. Per la solare 52enne di Catelnuovo del Garda si erano mosse le donne della comunità brasiliana in Italia. Sit in e manifestazione hanno avuto luogo per mesi finché l'emergenza Covid non ha reso impossibile quel genere di manifestazione.

Brenda è scomparsa la sera del 18 luglio 2018. Secondo Felicetti – oggi marito della colombiana Veronica che ha sposato sei mesi dopo la scomparsa di Brenda – Brenda avrebbe cenato e poi sarebbe andata a dormire sul divano in soggiorno come era diventata consuetudine da quando la coppia era in crisi. L'indomani di lei si sarebbe persa ogni traccia, malgrado a casa avesse lasciato la patente, la carta di credito e il passaporto scaduto. Felicetti ha denunciato la scomparsa di Brenda l'indomani e una settimana dopo circa ha ritrovato la bici che Brenda usava per spostarsi, negli stalli della stazione di Peschiera del Garda. Il giorno della scomparsa Brenda aveva lasciato la bici in stazione per raggiungere in treno il compagno a Verona, da dove erano rientrati insieme a casa con l'auto di lui. Nel periodo che ha preceduto la scomparsa Brenda aveva manifestato alle amiche e alla figlia il proprio malessere per la deriva di quella relazione, che stava volgendo al termine, secondo il racconto di Brenda, per la presenza di altre donne. Il 18 luglio 2018, prima di scomparire, la donna aveva chiesto aiuto anche alla Polfer della stazione di Peschiera (dove è stata ritrovata la sua bici), perché la tutelassero dal compagno che diceva di temere. Stava cercando alloggio presso alcune amiche per lasciare la casa di Camalavicina, quando le sue tracce si sono perse per sempre.

Football news:

Tiago Alcantara è Messi tra i centrocampisti. La sua promozione della palla e il controllo delle partite sono un piacere estetico
Jovil della quinta divisione D'Inghilterra about De Gea: No, Non mi Interessa. Mi Dispiace, David
Henderson è il miglior giocatore del Liverpool nella stagione 2019/20
Massimo Moratti: i proprietari di Inter hanno tutto il necessario per portare messi
Gagliardini sulla partita contro lo Shakhtar: sono forti, ma L'Inter è determinato
Il presidente Atletico sulla partenza da Champions League: non è la nostra serata. Sono fortunati a segnare due volte, abbiamo una buona squadra
Difensore Lione Marsal: stiamo pensando di entrare in finale Champions League. Abbiamo grandi possibilità di vincere